Google blocca Android su Huawei: cosa cambia?

Google ha deciso di sospendere Android e limitare l’uso delle sue app sui dispositivi Huawei. Ecco cosa significa e cosa cambia per gli utenti.

Google blocca Android su Huawei: cosa cambia?

Sui telefoni Huawei non girerà più Android? La notizia che Google ha bloccato ai dispositivi Huawei l’accesso ad alcuni aggiornamenti del suo sistema operativo ha fatto il giro del mondo e messo in allarme i suoi 50 milioni di utenti.

La mossa di Google arriva dopo la firma del decreto anti-Huawei da parte dell’amministrazione Trump.

Huawei, comunque, potrebbe avere un asso nella manica: la società ha già fatto sapere di star sviluppando il proprio sistema operativo nel caso si fosse avverata l’ipotesi di blocco Android da parte di Google.

Google limita Android su Huawei

Big G ha sospeso l’accesso di Huawei agli aggiornamenti Android, rispettando il ban del governo statunitense. Trump ha firmato infatti un ordine esecutivo che impedisce alle compagnie USA di utilizzare apparecchiature di telecomunicazione fornite da avversari stranieri che rappresentano rischi inaccettabili per la sicurezza nazionale. Secondo le dichiarazioni degli Stati Uniti Huawei potrebbe infatti usare le reti voce e dati 5G per spiare i governi occidentali.

Il colpo sferrato da Google a Huawei potrebbe seriamente compromettere la capacità di Huawei di supportare il sistema operativo Android, adottato su tutti i suoi device.

Il colosso di Mountain View ha dichiarato che Google Play e le funzionalità di sicurezza di Google Play Protect continueranno a girare sui dispositivi Huawei esistenti, ma la prossima versione degli smartphone venduti fuori dalla Cina perderà l’accesso alle applicazioni e ai servizi tra cui Google Play Store, Maps, YouTube e Gmail.

Anche i produttori di chip come Intel, Qualcomm e Broadcom hanno fatto sapere che non forniranno chip per Huawei fino a nuovo avviso.

Nessuna risposta da Huawei, che continuerà ad avere accesso alla versione del sistema operativo di Google disponibile tramite la licenza open source gratuita per chiunque desideri utilizzarla. Tuttavia, secondo Reuters, Google smetterà di fornire supporto tecnico e collaborazione per i servizi Android e Google.

Cosa cambia per gli utenti

La decisione di Google fa sì che i nuovi smartphone Huawei siano destinati a perdere l’accesso ad alcune app di Google.

Gli attuali possessori di device Huawei saranno in grado di aggiornare le app e i servizi di Google e di installare le patch di sicurezza. Ma quando Google lancerà la prossima versione di Android entro la fine dell’anno, i nuovi dispositivi Hauwei potrebbero essere esclusi dalla lista di modelli che lo riceveranno.

Nel breve termine il blocco potrebbe essere molto dannoso per Huawei nei mercati occidentali. Gli utenti non vorranno avere un telefono Android che non può accedere al Play Store, al suo assistente virtuale o agli aggiornamenti di sicurezza, se presupponiamo che questi servizi verranno bloccati.

Nel lungo termine, però, la mossa di Google potrebbe portare i produttori di smartphone a riconsiderare seriamente il ruolo di Mountain View nel loro business e pensare a una valida alternativa ad Android.

Come abbiamo già detto, sembra che Huawei sia da tempo preparata a essere tagliata fuori dal colosso americano. I suoi smartphone sono già alimentati da processori proprietari e all’inizio dell’anno ha dichiarato di aver preparato il proprio sistema operativo nativo come piano B.

Questa mossa potrebbe inserirsi nel progetto di superare anche Samsung e diventare così il brand di smartphone più venduto nel 2020.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Huawei

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \