5G

Con il termine 5G si intende la quinta generazione di connessioni telefoniche mobile che arriverà in Italia a partire dal 2020. Sarà 20 volte più veloce della rete 4G LTE, arrivando fino a 20 Gbps. Anche la latenza, ovvero il tempo impiegato dai dispositivi per comunicare tra loro senza fili, diminuirà drasticamente.

Huawei, Nokia, Ericsson, Cisco e Zte sono tra i nomi coinvolti per le infrastrutture necessarie all’implementazione del 5G.

L’Internet of Things (Internet delle Cose) è tra gli sviluppi tecnologici più concreti e attesi dal 5G: la nuova connessione permetterà lo sviluppo di una serie di tecnologie volte a trasformare la vita di tutti i giorni, cambiando anche l’Industria 4.0 in diversi settori. Gli usi della rete di quinta generazione vanno dalle auto a guida autonoma al controllo dei device da remoto, dalla sicurezza pubblica e le infrastrutture fino all’agricoltura e la sanità.

Alcuni smartphone 5G sono già in commercio (Samsung Galaxy S10, Huawei Mate X e Xiaomi Mi Mix 3) mentre altri arriveranno nel corso dei prossimi anni, quando la nuova rete sarà ormai parte del nostro quotidiano.

Per approfondire si rimanda alla guida 5G: cos’è, cosa cambia e come funzionerà la nuova connessione mobile

5G, ultimi articoli su Money.it

USA e 5G: la sfida a Huawei è bipartisan

Pubblicato il 15 febbraio 2020 alle 12:01

USA e 5G: continua la sfida al colosso cinese Huawei. L’azienda asiatica è diventata un nemico bipartisan, combattutto in modo determinato da repubblicani e democratici. Ecco perché il 5G unisce Trump e Pelosy.

Regno Unito affida rete 5G a Huawei

Pubblicato il 31 gennaio 2020 alle 20:07

Malgrado le forti pressioni contrarie in arrivo dagli USA, il Regno Unito affida la costruzione della sua rete 5G al colosso cinese Huawei. I dettagli

Coronavirus e 5G: l’Asia perderà il primato di mercato?

Pubblicato il 30 gennaio 2020 alle 20:16

Coronavirus e 5G: quali conseguenze? Le aziende asiatiche che primeggiano nel settore potrebbero perdere il primato di mercato. Il virus cinese spaventa grandi brand come Huawei e Samsung, dai guadagni record nel 5G.

5G: l’UE non blocca Huawei

Pubblicato il 29 gennaio 2020 alle 15:11

La Commissione Europea ha chiesto ai vari Stati membri di valutare il profilo di rischio dei fornitori di 5G e limitare quelli considerati altamente rischiosi. La notizia è stata accolta con favore da Huawei, che non si è vista bloccare l’accesso al mercato della rete di quinta generazione del Vecchio Continente

|