CDP, LEONARDO, SOGEI e TIM presentano la proposta per il Cloud Nazionale. Luigi Gubitosi (TIM): “Promotori della tecnologia in Italia”

Redazione

29/09/2021

Offerta comune con CDP, Leonardo e Sogei. L’AD di TIM Gubitosi: “Vogliamo essere motore dell’innovazione in Italia”.

CDP, LEONARDO, SOGEI e TIM presentano la proposta per il Cloud Nazionale. Luigi Gubitosi (TIM): “Promotori della tecnologia in Italia”

TIM, Cassa Depositi e Prestiti (attraverso la controllata CDP Equity), Leonardo e Sogei hanno presentato congiuntamente al Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale una Proposta di partenariato pubblico-privato per la creazione del Polo Strategico Nazionale, un’infrastruttura per la gestione in cloud di dati e applicazioni della Pubblica Amministrazione (PA). L’iniziativa – si legge in una nota diffusa dalle quattro società – prevede, in caso di aggiudicazione al soggetto promotore e a seguito di una gara indetta dalla PA, la costituzione di una NewCo con una quota del 20% detenuta da CDP, del 25% da Leonardo, del 10% da Sogei e del 45% da TIM.

L’obiettivo è fornire servizi innovativi a cittadini e imprese, in linea con quanto previsto dal PNRR e dai recenti interventi normativi in materia di infrastrutture digitali. Il progetto consiste nell’erogazione di soluzioni e servizi cloud a sostegno della PA, nell’ottica di assicurare il maggior livello possibile di efficienza, sicurezza e affidabilità dei dati.

Gli obiettivi di Luigi Gubitosi e TIM: modernizzazione, sicurezza e innovazione della PA

La proposta del progetto mira a fornire nuove infrastrutture e servizi Cloud alla Pubblica Amministrazione, mettendo a fattor comune le competenze distintive dei soci e le migliori tecnologie italiane e internazionali. Obiettivi che TIM, in particolare, persegue da diverso tempo nel più ampio perimetro del processo di accelerazione del Paese, azione avviata sotto la guida dell’amministratore delegato Luigi Gubitosi che, con l’appoggio del CDA e degli azionisti (tra cui, oltre alla stessa CDP, Vivendi e Elliott), si è più volte esposto su questo tema sottolineando come per TIM sia importante ricoprire non solo un ruolo di “partecipante” al cambiamento, quanto di vero “motore dell’innovazione” in Italia.

Proprio in merito alla tecnologia Cloud e alla creazione del Polo Strategico Nazionale, Gubitosi aveva recentemente affermato che

“TIM è promotore della tecnologia Cloud in Italia. Noovle, nata dalla partnership tecnologica tra Tim e Google, è il primo centro di eccellenza per edge e cloud computing grazie alla più avanzata rete italiana di data center con cui offriamo servizi alle imprese, piccole e grandi, e alla Pubblica amministrazione. Tutto in massima sicurezza, localizzato in Italia e regolato da leggi italiane”, aggiungendo inoltre che “il Polo strategico nazionale soddisferà le esigenze di modernizzazione, sicurezza, semplificazione e innovazione della Pubblica amministrazione”.

TIM e Luigi Gubitosi in prima linea per l’eccellenza nel 5G

La proposta per la creazione del Cloud Nazionale segue i recenti primati ottenuti da TIM nel mondo della comunicazione. Infatti, l’azienda guidata da Luigi Gubitosi è stata premiata da Ookla con lo Speedtest Award, ottenuto per la sua copertura nazionale in riferimento ai primi 6 mesi del 2021. Oltre a questo importante riconoscimento, Ookla ha conferito a TIM il premio di miglior rete 5G in Italia. Un successo bissato poi con l’ultima edizione dei 5G Global Awards di Opensignal, ente indipendente che misura e compara la velocità delle reti di tutto il mondo, che ha insignito TIM con il primo posto nella classifica delle reti più veloci in Europa, risultando inoltre nella top 10 delle migliori a livello mondiale.

Intervenuto sul tema, Luigi Gubitosi non ha dubbi in merito all’impegno della società nel 5G e nelle nuove tecnologie:

“Tim ha tutte le tecnologie e le competenze dunque può fare, e farà, molto per accelerare la transizione digitale: Abbiamo la rete 5G più veloce e continuiamo a investire sulla rete Ftth ampliando il divario con la concorrenza. Continueremo a investire anche sulla rete Fwa e siamo tra i primi operatori in Europa, unico in Italia, ad aver avviato un programma di sviluppo Open Ran in collaborazione con altri operatori europei per l’innovazione della rete mobile”.

TIM partner di Expo 2020 Dubai. Luigi Gubitosi: “Cultura digitale condizione indispensabile per lo sviluppo sostenibile”

Il buon momento di TIM è inoltre confermato dall’annuncio che il Gruppo sarà Official Platinum Sponsor del Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai, al via il primo di ottobre. La società guidata da Luigi Gubitosi è stata scelta per dotare lo spazio espositivo dell’innovazione e delle tecnologie digitali di ultima generazione. Per il Gruppo, insieme a TIM, saranno presenti l’operatore globale, Sparkle, che garantirà streaming in alta definizione e soluzioni di realtà aumentata, Olivetti per l’Internet of Things (IoT), Telsy, specializzata nella Cybersecurity, Noovle, polo di eccellenza per il Cloud, l’Edge computing e l’Intelligenza Artificiale e INWIT, Tower Operator italiano e società partecipata del Gruppo, che sarà presente con un’innovativa installazione allestita all’ingresso del Padiglione Italia.

Il rilievo di questa sponsorizzazione viene sottolineato anche dalle dichiarazioni di Luigi Gubitosi:

“Siamo orgogliosi di prendere parte a questa Esposizione Universale, il cui tema ‘Connecting minds, creating the future‘ sintetizza perfettamente il nostro costante impegno rivolto alla creazione e alla diffusione di infrastrutture tecnologiche e della cultura digitale, condizioni indispensabili per uno sviluppo inclusivo e sostenibile” che ha poi sottolineato come “La nostra partecipazione offrirà l’opportunità di far conoscere e apprezzare le competenze che stiamo sviluppando in ambito tecnologico”.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo