Google Pixel 3 e 3 XL: uscita, prezzo, foto, caratteristiche e novità

Pixel 3 e 3 XL: Google si prepara a lanciare l’attacco all’iPhone X? Rumor e novità su uscita, prezzo e caratteristiche dei nuovi top di gamma.

Google Pixel 3 e 3 XL: uscita, prezzo, foto, caratteristiche e novità

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL, questi i probabili nomi dei prossimi device di casa Google, potrebbero essere degli smartphone radicalmente diversi rispetto ai loro predecessori, il Pixel 2 e 2 XL, e uscire tra qualche mese.

Durante lo scorso anno Google ha attraversato un periodo di difficoltà, soprattutto a settembre con l’acquisizione del team di sviluppo hardware HTC, e in previsione del prossimo lancio dovrà tener conto del cambiamento avvenuto sul mercato degli smartphone, con Apple che ha ridefinito nuovi standard di costo e design con il suo iPhone X.

È in questa atmosfera che bisognerà ritagliarsi uno spazio tra gli smartphone d’élite: il Pixel è attualmente uno dei migliori smartphone in circolazione, potendo contare su un’ottima fotocamera, performance brillanti e un software innovativo. Il nuovo Android P, infatti, è disponibile al momento solo sui Google Pixel. Leggi anche Android 9 P: quali smartphone e quando lo riceveranno

Nonostante questo, però, le complicazioni non mancano: con la nuova serie Pixel 3, Google dovrà prendere le distanze dai problemi associati al Pixel 2 XL, in particolare quelli legati al display OLED e al fenomeno del burn-in (la bruciatura di alcuni pixel che continuano a mostrare immagini residue delle schermate precedenti), che hanno portato la società a dover estendere la garanzia per non perdere troppi clienti (anche l’iPhone X ha avuto la stessa problematica. Ecco come risolverla).

Alla conferenza Google I/O sono trapelate alcune informazioni su uscita, novità e caratteristiche di Google Pixel 3. Le abbiamo raccolte qui insieme alle indiscrezioni più interessanti.

Google Pixel 3: data d’uscita e prezzo

Il primo Pixel e la sua versione XL sono stati rilasciati da Google il 4 ottobre del 2016 e la serie Pixel 2 ha debuttato esattamente un anno dopo.
È quindi molto probabile che l’azienda rimarrà fedele al suo calendario e che la nuova generazione di smartphone uscirà nell’ottobre 2018. Il Google Pixel 3 uscirà in Italia? Al momento non è dato saperlo, ma il lancio del Pixel 2 XL nel nostro paese fa ben sperare che almeno uno dei due nuovi modelli sarà disponibile anche da noi.

Per quanto riguarda il prezzo, alcune fonti riportano la possibilità che ci sia un terzo Pixel nella nuova serie, più costoso e curato, pensato per competere con i 1189€ dell’iPhone X (attualmente il Pixel 2 XL costa leggermente meno, 989€).

L’indiscrezione pare essere stata smentita su Twitter dal noto leaker Evan Blass, che parla della presenza di due soli smartphone, accompagnati dal lancio della seconda generazione di cuffie Pixel Buds e da uno smartwatch.

C’è però anche un’altra indiscrezione, stavolta dell’Economic Times, che parla invece di un più economico Pixel di fascia media che dovrebbe uscire quest’estate.

Non è chiaro quali sarebbero i paesi coinvolti eventualmente nel lancio di questo prodotto, visto che il periodo estivo non coincide con il solito calendario che vede le nuove uscite fissate a ottobre. La certezza è che un simile smartphone sarebbe un degno avversario del chiacchierato iPhone SE 2, del quale abbiamo già parlato qui.

Google Pixel 3 e 3 XL: design e caratteristiche

Stando alle prime foto del Pixel 3 trapelate in rete (si tratta di concept), il dispositivo sembrerebbe essere esteticamente molto simile al suo predecessore.

Fonte: Concept Creator, YouTube

Bloomberg afferma che il Pixel 3 XL avrà cover in vetro, notch e un display a tutto schermo e due fotocamere frontali, mentre il più piccolo Pixel 3 non disporrà della dual-sense. Il sito tedesco WinFuture, storicamente molto affidabile, riporta che Google collaborerà con la taiwanese Foxconn (la stessa azienda che produce gli iPhone) per costruire un nuovo hardware per il display.

Pixel 3 e 3 XL saranno tra i device che per primi riceveranno il nuovo Android P. Google ha già presentato due versioni beta del nuovo sistema operativo a seguito della conferenza I/O di maggio, grazie alle quali sappiamo che sarà legato alla navigazione tramite gesture. I vertici di Google hanno dichiarato di star lavorando a questa tecnologia da più di un anno, nel tentativo di ridurre il numero di tasti fisici presenti sui dispositivi Android.

Il nuovo smartphone Google potrebbe inoltre avere il notch (la piccola tacca nera sulla parte superiore dell’iPhone X che contiene la fotocamera frontale). Sappiamo infatti, grazie alle versioni beta di Android P, che questo tipo di risoluzione dello schermo sarà supportata dal nuovo sistema operativo. Tale possibilità potrebbe indurre gli sviluppatori ad optare per una simile soluzione, soprattutto per la versione XL, in modo da aumentare lo spazio disponibile sul display. L’iPhone X potrebbe quindi avere dei cloni.

Sempre a seguito del rilascio della versione beta di Android P, gli sviluppatori XDA hanno scoperto che l’OS supporta anche la ricarica wireless. Questo potrebbe indicare che Google tornerà su suoi passi con i nuovi Pixel, dotando gli smartphone di una scocca posteriore di vetro invece che di metallo (più efficace per la ricarica senza fili) e tornando a inserire questa tecnologia sui suoi device. L’ultimo tentativo di Google in tal senso è stato nel 2015, con i Nexus 5 e 6.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Google Pixel

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.