Finanziamenti a tasso zero per le imprese: come partecipare al bando «Credito Adesso»

Le imprese lombarde possono beneficiare di un bando regionale che permette di ottenere finanziamenti a tasso zero. Ecco i requisiti e come richiederli.

Con la misura di finanza agevolata “Credito Adesso” da Finlombarda arriva l’erogazione di finanziamenti a tasso zero per le imprese della Lombardia.

Il lockdow imposto a livello nazionale a causa del coronavirus sta mettendo in ginocchio le aziende italiane. Da più parti d’Italia gli imprenditori auspicano un rientro anticipato sul posto di lavoro, in modo da riprendere la produzione e proseguire le proprie attività.

Tuttavia, nonostante la possibilità di usufruire della cassa integrazione per far fronte alle spese del personale, i costi di conto economico continuano ad accumularsi in una situazione in cui i ricavi crescono a stento.

Molti imprenditori sono quindi alla ricerca di liquidità. Una bombola di ossigeno finanziario per far fronte alla restrizione economica. In questo modo si prevede di coprire la falla economica facendo debito, con l’intenzione di rimborsarlo quando i tempi saranno più sereni.

Scopriamo insieme la misura di finanza agevolata messa a disposizione da Finlombarda.

Credito Adesso: cosa prevede l’agevolazione di Regione Lombardia

Credito Adesso, l’agevolazione messa a disposizione da Regione Lombardia, non è una misura pensata originariamente per combattere la crisi causata dal coronavirus. In origine era uno strumento pensato per finanziare il capitale circolante. Tuttavia, a fronte della situazione che si è andata a creare, si fa sempre più ricorso al «Credito Adesso» per fronteggiare la paralisi economica.

La misura non consiste in un finanziamento a tasso zero vero e proprio, bensì ad un contributo in conto abbattimento tasso erogato da Finlombarda in riferimento a un mutuo messo a disposizione da un istituto bancario convenzionato.

Scopri come ottenere l'agevolazione

L’operazione prevede quindi un finanziamento di 24 o 36 mesi da rimborsare con rate semestrali posticipate senza periodo di preammortamento. In merito all’agevolazione «Finlombarda SpA concederà un contributo in conto interessi pari al 2% in termini di minore onerosità del Finanziamento e comunque sino all’abbattimento totale del tasso» .

Credito Adesso: chi può richiedere l’agevolazione

Possono presentare domanda dell’agevolazione «Credito Adesso» imprese (MPMI e MID CAP), liberi professionisti e studi associati. È necessario che le imprese abbiano sede in regione Lombardia e abbiano un organico inferiore ai 3.000 dipendenti.

PMI e MID CAP

  • singole e in qualunque forma costituite, ivi comprese le imprese artigiane;
  • con sede operativa in Lombardia;
  • iscritte al registro delle imprese;
  • operative da almeno 24 mesi;
  • appartenenti ad uno dei seguenti settori: settore manifatturiero, settore dei servizi, settore del commercio all’ingrosso, settore delle costruzioni, settore del turismo.

Liberi Professionisti

  • dotati di partita Iva da almeno 24 mesi;
  • operanti in uno dei comuni della Lombardia;
  • iscritti a un albo professionale del territorio lombardo del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco del Mise;
  • appartenenti ad uno dei settori di cui alla lettera M del codice ISTAT primario - ATECO 2007.

Studi Associati

  • dotati di partita Iva da almeno 24 mesi;
  • operanti in uno dei comuni della Lombardia;
  • i cui soci risultano iscritti a un albo professionale del relativo ordine o collegio professionale o aderenti a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco del Mise;
  • appartenenti ad uno dei settori di cui alla lettera M del codice ISTAT primario - ATECO 2007.

Finanziamento a tasso zero: come richiedere l’agevolazione

La domanda va presentata esclusivamente sul portale di Regione Lombardia. I massimali previsti per ogni singola richiesta ammontano a 750.000€ per le MPMI e 1.500.000€ per le MID CAP

Scopri come ottenere l'agevolazione

Oltre all’istruttoria economico-finanziaria da parte di Finlombarda, per presentare la domanda, sia per le aziende che per i liberi professioni, è necessario l’appoggio da parte di una banca convenzionata. Gli istituti di credito che hanno aderito alla misura di finanza agevolata sono ordinati in due elenchi consultabili: l’elenco delle banche che finanziano le aziende e l’elenco delle banche che finanziano liberi professioni e studi associati.

Le domande verranno analizzate secondo una procedura valutativa a sportello.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories