Europee 2019: chi ha vinto le elezioni in Italia?

Europee 2019: la Lega è la vincitrice assoluta in Italia, così come Fratelli d’Italia che può dirsi soddisfatto per il risultato ottenuto. Sorride il PD dopo un periodo difficile, deludono Movimento 5 Stelle e Forza Italia.

Europee 2019: chi ha vinto le elezioni in Italia?

Europee 2019, quando il risultato è ormai definitivo possiamo vedere chi ha vinto davvero questa competizione elettorale. Sia in Italia che lato Europa i risultati delle elezioni sono ormai definitivi, quindi possiamo vedere quali sono vincitori e vinti.

Come in ogni competizione elettorale c’è sempre chi dice di aver vinto e così è anche per le Elezioni Europee 2019; a poche ore dalla pubblicazione dei primi risultati, Matteo Salvini ha ringraziato l’elettorato che ha permesso alla Lega di arrivare ad essere primo partito in Italia, mentre Zingaretti si è detto entusiasta per il fatto che il Partito Democratico sia tornato ad essere un’alternativa valida per salvare l’Italia.

Sorride anche Silvio Berlusconi, il quale ha dichiarato che “Forza Italia è ancora fondamentale per la formazione del Centrodestra”, così come la Meloni che ringrazia per il “sorprendente risultato ottenuto da Fratelli d’Italia”.

Chi invece non può sorridere è il Movimento 5 Stelle, con Di Maio che comunque prova a giustificare la debacle dicendo di essere stato penalizzato dall’alta percentuale di astenuti.

Ma chi ha vinto allora? Per capirlo possiamo fare un confronto con le ultime Elezioni Europee del 2014, così come pure con le elezioni politiche del 4 marzo 2018. Vediamo cosa è cambiato rispetto a queste due competizioni elettorali e quale partito può dire di aver vinto davvero.

La Lega ha vinto le elezioni europee?

Sì, la Lega è senza dubbio la vincitrice assoluta delle elezioni europee 2019; con oltre 6 milioni di voti, il Carroccio si attesta come primo partito in Italia con un sorprendente 34,34%. Per capire la portata di questo risultato basti sapere che nella sua storia la Lega non era mai stata primo partito in Italia.

L’esperienza al Governo, quindi, sta giovando a Salvini il quale a poche ore dalla pubblicazione dei primi risultati ha “ringraziato l’Italia” promettendo che non ci saranno cambiamenti nell’Esecutivo (si era ipotizzato un rimpasto qualora la Lega avesse sfondato la soglia del 30%) con il contratto che “verrà rispettato”.

La Lega quindi continua la crescita iniziata con le politiche del 2018, quando Salvini superò il 17% dei voti attestandosi come primo partito della coalizione di Centrodestra. Rispetto alle Europee del 2014, la Lega ha incrementato i suoi consensi di circa il 28%, visto che cinque anni fa il Carroccio era al 6,16%.

Il Partito Democratico ha vinto le elezioni europee?

Il Partito Democratico può dirsi soddisfatto del risultato ottenuto alle elezioni europee, ma solo se si utilizzano come confronto le politiche del 2018, quando il PD prese un deludente 18,76%.

Dopo un periodo di difficoltà, infatti, il Partito Democratico - con un 22,73% di consensi - sembra aver iniziato la ripresa, grazie anche all’effetto Zingaretti. Per il PD però sono lontani i “tempi d’oro”, quelli in cui alle Europee del 2014 si sfondava il muro del 40% (il partito, allora guidato da Matteo Renzi, in quell’occasione prese il 40,82% delle preferenze).

Per il Partito Democratico quindi c’è da vedere il bicchiere mezzo pieno: fino a qualche mese fa un risultato come quello delle Europee 2019, con un incremento del 4% delle preferenze rispetto alle ultime politiche, sembrava impensabile ed è da questo che verranno poste le basi per un ritorno futuro al Governo.

Il Movimento 5 Stelle ha vinto le elezioni europee?

Il Movimento 5 Stelle passa, nel giro di pochi mesi, da primo a terzo partito dello scenario politico italiano; i consensi ottenuti alle scorse politiche (32,68%) sono stati quasi dimezzati, e per di più deve assistere alla crescita dell’alleato di Governo.

Basterebbe questo per riassumere una domenica disastrosa per il Movimento 5 Stelle, il quale con un 17,04% riesce persino a fare peggio delle Europee 2014, quando prese il 21,16%.

Di Maio dice di essere stato penalizzato dall’alto tasso di astenuti, ma non può essere una giustificazione: il Movimento 5 Stelle deve capire i veri motivi della sconfitta, così da poter rimediare prima che sia troppo tardi.

Forza Italia ha vinto le elezioni Europee?

Anche Silvio Berlusconi si è detto soddisfatto per il risultato ottenuto da Forza Italia; non possiamo però affermare che il partito guidato dall’ex Cavaliere abbia vinto le elezioni, anzi.

Forza Italia, infatti, continua inesorabile la sua perdita di consensi e adesso deve guardarsi le spalle anche dalla crescita di Fratelli d’Italia che presto potrebbe diventare il secondo partito nella coalizione di Centrodestra.

Alle Europee del 2014 Forza Italia prese il 16,83% delle preferenze, ancora meno alle politiche del 2018 quando i voti si attestarono al 14%; probabilmente chi credeva fosse impossibile far peggio si sbagliava, visto che alle Europee 2019 FI deve accontentarsi di un 8,77% che non soddisfa nessuno.

Berlusconi ha dichiarato di essere soddisfatto perché Forza Italia continua ad essere “imprescindibile per un’alleanza di Centrodestra”; questa, seppur opinabile, sembra essere l’unica consolazione di un partito sempre più alla deriva.

Fratelli d’Italia ha vinto le elezioni Europee?

Nel suo piccolo Fratelli d’Italia ha vinto le elezioni Europee; dopo la delusione del 2014, quando si attestò al 3,67% restando di poco fuori dal Parlamento, il partito guidato dalla Meloni può sorridere per l’ottimo 6,46% ottenuto in questa competizione elettorale, un risultato oltre alle aspettative.

Fratelli d’Italia continua la sua crescita, migliorando persino il buon risultato delle politiche scorse quando prese il 4,35%. La Meloni è entusiasta e non potrebbe essere altrimenti; prossimo obiettivo superare Forza Italia e - perché no - l’arrivo al Governo.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni europee 2019

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.