Chi ha votato per la Lega? Analisi del voto delle Europee 2019

Chi ha votato per la Lega? Dopo il trionfo con il 34,33% alle Europee 2019, ecco un’analisi su chi ha votato per il partito guidato da Salvini.

Chi ha votato per la Lega? Analisi del voto delle Europee 2019

Chi ha votato per la Lega alle Europee 2019?

Dopo l’indiscusso trionfo del partito guidato da Matteo Salvini, che ha ottenuto il 34,33% dei voti, SWG sondaggi ha realizzato un’analisi per individuare che tipo di elettore ha votato per la Lega.

Lo studio è stato condotto su un campione rappresentativo di 8mila elettori, ed è volto ad individuare quale categoria di elettore ha espresso la propria preferenza verso la Lega, determinando la crescita in un solo anno dal 17,4% (ottenuto alle elezioni politiche del 2018) al 34,33% del 26 maggio 2019.

I voti ottenuti dalla Lega sono stati in totale 9.153.638, di cui circa 6milioni strappati al Movimento 5 stelle (che ha ottenuto solamente il 17,07%). Vediamo come si articola l’elettorato della Lega che ne ha decretato il trionfo alle Europee 2019.

Chi ha votato per la Lega alle Europee 2019: consensi da Nord a Sud

Le elezioni europee 2019 dello scorso 26 maggio hanno decretato la vittoria schiacciante della Lega, che continua ad accrescere il consenso degli elettori italiani da Nord a Sud.

Come prevedibile, nelle Regioni del Nord Est (storicamente fedeli al Carroccio) i consensi sono stati particolarmente alti: dal 25,5% si è passati al 41,7%.

Ma, a sorpresa, anche nelle Regioni del Centro e del Sud Italia si è registrato un considerevole aumento: dal 15,6% al 33,5% nelle Regioni del centro Italia e dal 6,2% al 23,5% al Sud e nelle Isole. Tutti voti confluiti dal Movimento 5 stelle che ha subito una discesa inesorabile, soprattutto al Sud.

Come hanno votato i giovani? La Lega guadagna l’11%

Crescono i consensi anche da parte dei giovani. Infatti, tra gli under 30, circa l’11% in più rispetto alle scorse elezioni ha votato per la Lega, mentre il Movimento 5 stelle ha perso il 15%. In particolare, il Movimento guidato da Luigi Di Maio non convince i neo votanti (dal 1997 in su) dove perde il 25% dei consensi.

Il voto delle donne

Interessante anche la votazione delle elettrici. Lo studio condotto da SWG ha fatto emergere che la Lega, nell’arco di un anno - dal 2018 al 2019 - ha guadagnato il 17% del consenso femminile.

Dall’altra parte, invece, il Movimento 5 stelle ha perso il 14%.

Lega in crescita tra operai, professionisti e poveri

Il Carroccio accresce il suo consenso ovunque: tra operai, liberi e professionisti e anche tra le fasce economicamente più deboli della popolazione.

Rispetto al dato del 2018, la Lega ha aumentato del 29% il consenso da parte della classe operaia, dove, invece, il Movimento 5 stelle ha perso il 20%.

Sul versante dei liberi professionisti, la Lega guadagna il 12%; mentre tra i poveri ottiene il 18% in più rispetto alle elezioni di un anno fa.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni europee 2019

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.