Esame avvocato 2019, bando in Gazzetta Ufficiale: le date degli scritti

In Gazzetta Ufficiale le date del prossimo Esame avvocato: le prove scritte ci saranno il 10, l’11 e il 12 dicembre. Per partecipare c’è tempo fino all’11 novembre.

Esame avvocato 2019, bando in Gazzetta Ufficiale: le date degli scritti

Le prove scritte dell’Esame avvocato 2019 quest’anno si svolgeranno nei giorni 10, 11 e 12 dicembre. Per partecipare occorre inviare la propria candidatura in via telematica entro e non oltre l’11 novembre 2019.

Come ogni anno, le prove scritte verteranno sulla redazione di un parere di diritto civile, uno di penale e l’ultimo giorno si potrà scegliere tra diritto processuale civile, processuale penale o amministrativo.

Anche per questa edizione dell’esame di abilitazione sarà possibile utilizzare i codici annotati con la giurisprudenza, visto che il regime transitorio con le nuove modalità è stato prorogato di altri 2 anni.

Qui 10 consigli utili per superare l’esame di avvocato 2019

Esame avvocato 2019: le date ufficiali

Anche per l’edizione del 2019, l’esame per l’abilitazione alla pratica forense si comporrà di tre prove scritte e una orale. Per il momento sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le date delle prime, che sono:

  • 10 dicembre 2019, per il parere di diritto civile;
  • 11 dicembre 2019, per il parere di diritto penale;
  • 12 dicembre 2019, per la redazione di un atto giudiziario a scelta tra procedura penale, procedura civile o amministrativo.

Le date della prova orale, invece, dipenderanno dall’uscita dei risultati delle prove scritte. L’orale davanti la Commissione esaminatrice consiste nella discussione su cinque materie a scelta del candidato tra:

  • diritto costituzionale;
  • diritto civile;
  • diritto commerciale;
  • diritto del lavoro;
  • diritto penale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto tributario;
  • diritto processuale civile;
  • diritto processuale penale;
  • diritto internazionale privato;
  • diritto ecclesiastico;
  • diritto comunitario.

Alla prova orale saranno ammessi solo i candidati che avranno raggiunto negli scritti il punteggio complessivo di 90 punti, e non inferiore a 30 in almeno due delle prove. Obiettivo tutt’altro che semplice, come testimoniano i risultati dell’esame avvocato 2018.

Bando esame avvocato 2019
Clicca qui per aprire il file pdf

Quella di quest’anno è l’ultima edizione dell’esame di abilitazione in cui sarà possibile avvalersi dei codici annotati. Dal prossimo anno cambierà anche il punteggio: per passare alla prova orale sarà necessario ottenere il 30 punti in ciascuna delle tre prove scritte.

Esame avvocato, come candidarsi

C’è tempo fino all’11 novembre 2019 per inviare la propria candidatura all’edizione 2019 dell’esame avvocato. La richiesta - pena irricevibilità - va inviata esclusivamente per via telematica, tramite il sito ufficiale del Ministero della Giustizia, nelle modalità lì riportate.

Bisogna collegarsi al sito istituzionale del Ministero della Giustizia, registrarsi inserendo i propri dati e l‘indirizzo email, selezionare la voce “strumenti” e poi “concorsi, esami e assunzioni”. A questo punto il candidato deve compilare il modulo che verrà generato e qui dovrà indicare la Corte d’Appello presso la quale sosterrà le prove.

Per completare l’iscrizione ci sono dei costi da sostenere:

  • tassa da 12,91 euro da versare presso una banca o un’agenzia postale utilizzando il modulo F/23, indicando come tributo la voce 729/T e come codice ufficio quello della sede dell’Agenzia delle Entrate relativa al proprio domicilio fiscale.
  • contributo spese da 50 euro da versare o tramite bonifico postale o attraverso un versamento in conto entrate tesoro presso una qualsiasi sezione della Tesoreria dello Stato.

Una volta Ultimate tutte le formalità, il sistema invierà la conferma di registrazione e poi il codice identificativo del candidato. La ricevuta va stampata e mostrata il giorno della prima prova scritta.

Al termine della procedura, il sistema genererà il modulo per il pagamento della marca da bollo da 16 euro che andrà spedita con raccomandata A/R alla Corte d’Appello indicata nella candidatura.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Esame avvocato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.