ETF: a maggio crollano i flussi verso Treasury e area euro, raccolta record per azionari globali

Per gli ETF obbligazionari maggio è stato il peggior mese da dicembre 2016 a causa del crollo dei flussi verso i titoli di Stato dei mercati sviluppati, in primis verso i Treasury

ETF: a maggio crollano i flussi verso Treasury e area euro, raccolta record per azionari globali

L’industria europea dei fondi passivi ha vissuto un maggio fatto di luci e ombre. Se da un lato gli ETF azionari hanno evidenziato una nuova inversione positiva, dall’altro per gli ETF con sottostanti obbligazionari è stato il peggior mese da dicembre 2016.

È quanto evidenziato dall’analisi mensile condotta da Lyxor ETF dove emerge che i flussi legati al mercato europeo degli ETF hanno registrato un leggero rimbalzo lo scorso mese, con una raccolta netta di nuovi capitali che è salita a 1,1 miliardi di euro (rispetto a 668 milioni di euro di aprile).

Il sentiment ha dunque registrato una nuova inversione: gli ETF azionari hanno attratto gran parte degli afflussi (1,5 miliardi di euro), mentre per gli ETF obbligazionari è stato il peggior mese da dicembre 2016 (-765 milioni di euro). Nel complesso, fa notare Lyxor ETF, i flussi rimangono sostenuti ma sono comunque inferiori ai livelli record dello scorso anno.

All’interno degli ETF azionari le performance migliori sono state indubbiamente registrate dalle azioni globali, che hanno attratto quasi 3,4 miliardi di euro, segnando così la loro migliore raccolta mensile in assoluto. Gli ETF su azioni dell’area euro hanno invece subito deflussi per 3,3 miliardi di euro per via dell’aumento delle tensioni politiche ed economiche. Gli ETF USA hanno raccolto poco meno di 700 milioni di euro, Anche i mercati emergenti hanno perso parte del loro vigore registrando il loro primo mese negativo dal gennaio dello scorso anno (-476 milioni di euro).

Per gli ETF obbligazionari maggio è stato un mese decisamente meno positivo, a causa del crollo dei flussi verso i titoli di Stato dei mercati sviluppati (-560 milioni di euro), in primis verso i Treasury USA (-321 milioni di euro). Di non molto inferiori sono stati i deflussi dai titoli di Stato europei. Nel frattempo, i titoli di Stato dei mercati emergenti hanno registrato il terzo mese consecutivo di deflussi. Con afflussi pari a 342 milioni di euro, che hanno consolidato il rimbalzo di aprile, le obbligazioni indicizzate all’inflazione sono state tra le poche note positive del reddito fisso.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su Notiziario

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Ufficio Studi Money.it -

Analisi statistica indici: come operare sul FTSE Mib utilizzando il fattore tempo

Analisi statistica indici: come operare sul FTSE Mib utilizzando il fattore tempo

Commenta

Condividi

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

2 settimane fa

Apple chiude il miglior terzo trimestre di sempre, battute attese analisti

Apple chiude il miglior terzo trimestre di sempre, battute attese analisti

Commenta

Condividi

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

3 settimane fa

Osservatorio AIM Italia: Carpano spiega i benefici dei PIR e del credito d’imposta sui costi IPO

Osservatorio AIM Italia: Carpano spiega i benefici dei PIR e del credito d'imposta sui costi IPO

Commenta

Condividi