Il Covid torna a spaventare l’economia globale e i mercati

Violetta Silvestri

8 Luglio 2021 - 12:56

condividi

Con la diffusione della variante Delta in tutto il mondo, sta tornando l’allarme per l’economia globale. Nonostante i vaccini, infatti, si temono nuove ondate e brusche frenate per la crescita.

Il Covid torna a spaventare l'economia globale e i mercati

Sull’economia globale torna l’ombra del Covid con la variante Delta in piena diffusione nel mondo.

Questa è la sintesi che emerge dalla frenesia dei mercati di oggi, 8 luglio, e dalle parole allarmanti del segretario generale OCSE.

Una brusca battuta d’arresto della seppur disomogenea ripresa economica è davvero dietro l’angolo? Perché il Covid sta tornando come una minaccia sul rilancio dell’economia.

Il Covid minaccia l’economia mondiale: lo dicono i mercati

I contratti futures legati ai principali indici azionari statunitensi sono scesi almeno dell’1% giovedì 8 luglio a causa della preoccupazione di un rallentamento economico con la variante Delta.

Le perdite sono arrivate quando il Giappone ha dichiarato lo stato di emergenza a Tokyo per le imminenti Olimpiadi e mentre i Paesi affrontano un rimbalzo nei casi a causa di nuovi ceppi più rapidi nell’infezione.

Le perdite pre-mercato sono state guidate da società che avrebbero dovuto beneficiare di una rapida ripresa economica. Le azioni di Carnival e Royal Caribbean sono scese ciascuna di oltre il 3%. American Airlines e Delta Air Lines sono diminuite entrambe di oltre il 2% nei primi scambi. Boeing ha perso il 2%. Anche Ford e Nike sono state deboli.

Gli investitori si sono maggiormente affidati alla sicurezza dei Treasury, spingendo il rendimento dei titoli a 10 anni al di sotto dell′1,27%, al minimo dalla fine di febbraio. Nonostante la ripresa dell’economia e la rapida inflazione, il rendimento dei titoli del titolo a 10 anni continua a diminuire.

Non solo, la curva fra il T bond a 5 anni e quello a 30 anni, un indicatore importante per gli investitori, sta diventando più piatta. Il segnale è che la fiducia in una ripresa economica strutturale si sta indebolendo.

I trader sono piuttosto confusi sulle ragioni del rollover dei rendimenti, con molti che citano la previsione che il meglio della ripresa economica possa essere alle nostre spalle.

Dall’OCSE l’allerta: le varianti nemiche della ripresa

In questo scenario è giunta la voce del segretario OCSE: la ripresa economica globale è di nuovo in pericolo con la diffusione dei casi della variante Delta.

Il monito è stato chiarito:

“Dobbiamo fare il possibile per vaccinare in tutto il mondo. C’è una responsabilità particolare per le economie sviluppate e non è solo una questione di carità o benevolenza, è in realtà una questione di interesse personale sia in termini di garantire la sicurezza delle nostre popolazioni ... sia anche per garantire che la ripresa economica possa essere sostenuta”

Cormann, segretario OCSE, non è il solo a preoccuparsi che la diffusione in corso di Covid-19, in particolare l’ultima variante Delta altamente trasmissibile tra le persone più giovani e non vaccinate, possa far deragliare una ripresa economica.

Bruno Le Maire, ministro delle finanze francese, ha dichiarato martedì alla CNBC che “l’unica cosa che potrebbe mettere a repentaglio la ripresa economica in Francia è una nuova ondata di pandemia.

Mercoledì, l’Organizzazione mondiale della sanità ha ribadito la sua richiesta alle nazioni più ricche di aiutare i Paesi più poveri condividendo i vaccini Covid, in particolare per gli operatori sanitari e di assistenza e gli anziani.

In questo contesto si inseriscono i dati diffusi dalll’OCSE sull’occupazione. Ben 22 milioni di posti di lavoro sono stati persi nelle economie avanzate a causa della pandemia di Covid-19.

Le prospettive occupazionali annuali dell’OCSE affermano che i programmi di sostegno lanciati durante l’apice della crisi del coronavirus hanno salvato circa 21 milioni di posti di lavoro.

Eppure le nazioni ricche affrontano la minaccia di un aumento dei tassi di disoccupazione a lungo termine poiché molti dei lavoratori poco qualificati e licenziati stanno faticando a trovare nuove collocazioni.

Un’ondata brusca di contagi affonderebbe la già delicata ripresa economica globale, per questo si sta tornando in una posizione di allerta.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.