Bristol-Myers Squibb acquisisce Celgene per 74 miliardi di dollari

Garantendo un premio del 51%, Bristol-Myers Squibb si è assicurata la società biofarmaceutica Celgene Corporation. Il deal dovrebbe essere completato nel terzo trimestre 2019.

Bristol-Myers Squibb acquisisce Celgene per 74 miliardi di dollari

Bomba sul comparto farmaceutico globale. Bristol Myers-Squibb ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di Celgene, società biofarmaceutica con sede a Summit, in New Jersey.

Il corrispettivo, pari a 74 miliardi di dollari, sarà regolato in contanti e azioni.

In particolare, gli azionisti Celgene riceveranno 1 azione Bristol-Myers e 50 dollari in contanti per ogni titolo detenuto. Inoltre riceveranno un CVR (Contingent Value Right, titolo che conferisce al possessore il diritto di vendere, per un determinato periodo di tempo, azioni a un prezzo prefissato) per ogni azione detenuta.

Sulla base della chiusura di ieri di BMY, l’accordo incorpora un valore di 102,43 dollari per ogni azione Celgene, che ieri hanno chiuso a 66,64 dollari.

Al completamento dell’operazione, atteso per il terzo trimestre, gli azionisti Bristol-Myers deterranno il 69% della nuova società.

Reazioni dei titoli

Due velocità per i titoli a Wall Street: BMY perde il 13,14% a 45,54 dollari mentre CELG avanza del 25,77% a 83,81 dollari.

Nasce big delle cure anti-cancro

Con questa operazione, si legge in una nota, nasce “una società leader del comparto biofarmaceutico, ben posizionata per rispondere alle esigenze di persone affette da cancro, malattie infiammatorie e immunologiche, patologie cardiovascolari”.

La nuova entità potrà contare su “farmaci innovativi di alto valore e capacità scientifiche all’avanguardia”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories