Borsa Italiana Oggi, 4 marzo 2022: seduta da incubo per il Ftse Mib

Luca Fiore

04/03/2022

04/03/2022 - 18:01

condividi

Forti vendite per la Borsa Italiana oggi, 4 marzo 2022. Sul Ftse Mib tra i titoli più penalizzati troviamo sempre quelli del comparto bancario (UniCredit e Bper Banca in calo a due cifre). Nuovo strappo del petrolio che supera a 114 dollari al barile.

Borsa Italiana Oggi, 4 marzo 2022: seduta da incubo per il Ftse Mib

Chiusura di settimana all’insegna delle vendite per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib le performance peggiori sono ancora una volta appannaggio dei titoli bancari con il -10,58% di Bper Banca, il -14,59% di UniCredit, il -8,68% di Banco Bpm ed il -9,01% registrato da Intesa Sanpaolo.

A causa delle ostilità tra le truppe russe e ucraine si è scatenato un incendio in un’area intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d’Europa.

Dopo i downgrade a “junk” da parte delle agenzie Fitch e Moody’s, è arrivato anche il giudizio di S&P, che ha ridotto i propri rating sovrani a lungo termine in valuta estera e locale sulla Russia a “CCC-” da”’BB+” e ”BBB-” (CreditWatch con implicazioni negative).

Segno più per il petrolio, in aumento del 3,3% a 114,1 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota in rosso dell’1,4% a 1,091.

Il rafforzamento del dollaro da un lato è riconducibile al clima di avversione al rischio e dall’altro alle indicazioni arrivate dal mercato del lavoro: a febbraio il tasso di disoccupazione Usa è sceso dal 4 al 3,8% ed il saldo delle buste paga è risultato positivo per 678 mila unità, contro le circa 400 mila del consenso.

Si tratta di indicazioni che finiscono per avallare una stretta sui tassi da parte della Federal Reserve nel corso del meeting di metà mese: se prima della pubblicazione di questi numeri il consenso era orientato per un rialzo di 25 punti base, l’ipotesi di una stretta dello 0,5% sta rapidamente guadagnando posizioni.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib crolla sotto 23 mila punti

La settimana del Ftse Mib si è chiusa a 22.464,86 punti, -6,24% rispetto al dato precedente.

Incremento del 3,57% per lo spread, salito a 162 punti base.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 13: Ftse Mib sotto 23 mila punti

A metà seduta il Cac40 scende del 3,2%, il Dax del 3,19% ed il Ftse Mib del 4,41% (22.902,84 punti).

Sul paniere delle blue chip giornata da dimenticare anche per Telecom Italia (-8,86%, ieri il titolo aveva perso 14 punti percentuali), e per Assicurazioni Generali (-4,05%) che ha annunciato la chiusura dell’ufficio di rappresentanza moscovita, di voler rassegnare gli incarichi nella compagnia russa Ingosstrakh (di cui detiene il 38,5%) e che Europ Assistance terminerà le attività in Russia.

Future Wall Street in rosso

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones registra un -0,82%, quello sullo S&P500 perde lo 0,8% ed il derivato sul Nasdaq scende dello 0,73%.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib perde anche quota 24 mila

Nei primi scambi il londinese Ftse100 arretra dell’1,7%, il Cac40 scende del 2,24% ed il Dax del 2,29%.

A Milano il nostro Ftse Mib perde il 2,84% a 23.279,31 punti mentre lo spread Btp-Bund scende dell’1% a 155 punti base.

Rosso del 3,21% per Assicurazioni Generali che ha annunciato la chiusura dell’ufficio di rappresentanza moscovita, di voler rassegnare gli incarichi nella compagnia russa Ingosstrakh (di cui detiene il 38,5%) e che Europ Assistance terminerà le attività in Russia.

Dopo il calo di 14 punti percentuali di ieri, Telecom Italia segna un -6,7%. Meno 1,75% per Enel che ha fatto sapere che la capacità installata è passata dagli 87,6 GW del 2020 a 90,4 GW.

Borse Asia: Nikkei sotto 26 mila punti

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota in rosso del 2,57%, il China A50 ha chiuso con un -1,62% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -0,57%.

A Tokyo, il Nikkei si è fermato a 25.985,47 punti, -2,23% sul dato precedente.

Wall Street: Nasdaq in deciso calo

La seduta del Dow Jones si è chiusa con un -0,29%, lo S&P500 ha evidenziato un -0,53% ed il Nasdaq ha terminato con un -1,56%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO