Borsa Italiana Oggi, 2 novembre 2021: Ftse Mib poco mosso in attesa della Fed

Luca Fiore

02/11/2021

02/11/2021 - 18:04

condividi

Chiusura in sostanziale parità per la Borsa Italiana oggi, 2 novembre 2021. Sul Ftse Mib spiccano gli acquisti su Banco BPM e BPER Banca. Spread in riduzione.

Borsa Italiana Oggi, 2 novembre 2021: Ftse Mib poco mosso in attesa della Fed

La seduta della Borsa Italiana oggi si è chiusa in sostanziale parità: sul Ftse Mib spiccano, in positivo, le performance di Banco BPM (+1,82%) e BPER Banca (+1,81%) mentre a spingere al ribasso il listino delle blue chip sono i titoli del comparto energetico (-1,62% di Eni, -0,38% per Tenaris).

Oggi è iniziata la due giorni di riunioni della Federal Reserve. Come già anticipato dal chairman Powell, la banca centrale USA potrebbe varare il tapering, la progressiva riduzione degli acquisti emergenziali di titoli (attualmente a 120 miliardi di dollari mensili).

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future sul Brent quota in rosso dello 0,3% a 84,4 dollari al barile mentre l’eurodollaro scambia a 1,15781 (-0,23%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib poco mosso, spread in riduzione

La seduta del Ftse Mib si è chiusa a 27.189,63 punti (-0,06%) mentre lo spread ha segnato un rosso di quasi 6 punti percentuali a 124 punti base.

Dopo aver alzato il velo sui conti trimestrali, Ferrari ha segnato un +1,19%.

La casa di Maranello ha chiuso il terzo trimestre 2021 con un utile netto di 207 milioni di euro, +21% rispetto ad un anno prima, ed alzato la guidance 2021.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, segno meno per Eni

Poco prima delle 13 il Dax sale dello 0,61%, il Cac40 segna un +0,28% ed il Ftse Mib si muove sotto la parità (-0,27%).

Tra le performance migliori sul paniere principale troviamo Nexi (+1,71%), Banco BPM (+0,93%) e BPER Banca (+2,04%).

In rosso invece UniCredit (-0,99%) e l’accoppiata formata da Eni (-1,49%) e Tenaris (-1,21%).

Meno 7% per lo spread, in calo a 123 punti base.

Future Wall Street: indici visti in parità

Il derivato sul Dow Jones registra un +0,09%, quello sullo S&P500 segna un +0,03% ed il future sul Nasdaq arretra dello 0,15%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Banco BPM e BPER sotto i riflettori

Il Ftse100 parte con un -0,51%, il Dax con un +0,21%, il Cac40 segna un -0,03% ed il nostro Ftse Mib quota 27.177,56 punti (-0,1%).

Top performer del listino delle blue chip sono le azioni Nexi (+2,6%) che capitalizzano gli aggiornamenti relativi la partita con Worldline per il business di merchant acquiring di Eurobank, che sarebbe alle battute finali.

Sul podio troviamo anche Banco BPM (+1,41%) e BPER Banca (+0,9%). Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, il presidente di Iccrea, Giuseppe Maino, ha rilevato come Iccrea e Cassa Centrale Banca al momento non sono disponibili a fusioni con altre banche.

Dopo gli ultimi balzi, lo spread Btp-Bund ritraccia a 127 punti base (-3,6%).

Borse Asia: prese di beneficio per Tokyo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota in rosso dello 0,37%, il China A50 ha segnato un -1,41% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato in calo dello 0,63%.

Rosso dello 0,43% per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 29.520,90 punti.

Wall Street: Dow di poco sotto i 36 mila punti punti

La seduta di Wall Street si è chiusa con il Dow Jones che ha segnato un +0,26% (35.913,84 punti), con lo S&P500 in aumento dello 0,18% e con il Nasdaq in rialzo dello 0,63%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.