Bonus asilo nido anche nel 2021 con la Legge di Bilancio

Teresa Maddonni

30/12/2020

25/06/2021 - 17:49

condividi

Il bonus asilo nido per il pagamento delle rette della frequenza dei servizi dell’infanzia pubblici e privati ci sarà anche nel 2021 con la Legge di Bilancio nonostante l’assegno unico.

Bonus asilo nido anche nel 2021 con la Legge di Bilancio

Il bonus asilo nido ci sarà anche nel 2021 e a prevederlo è il testo della Legge di Bilancio che introduce anche le risorse per l’assegno unico per i figli.

Nonostante quest’ultima nuova misura il bonus asilo nido, come anche il bonus bebè per esempio, resta dal momento che l’assegno inserito nel cosiddetto Family Act dovrebbe entrare in vigore dal prossimo luglio 2021.

Il bonus asilo nido 2021, come anche altre misure per la famiglia, viene finanziato così per un altro anno.

Il bonus asilo nido 2021 è quello riservato alle famiglie con bambini da 0 a 3 anni per il pagamento della retta di istituti pubblici e privati come anche per servizi di assistenza a domicilio per minori al di sotto dei 3 anni affetti da patologie croniche. Vediamo nel dettaglio cosa prevede la Legge di Bilancio 2021 in merito.

Bonus asilo nido 2021: confermato con la Legge di Bilancio

Il bonus asilo nido trova spazio nella Legge di Bilancio 2021 e quindi viene confermato per il prossimo anno.

La misura serve a sostenere le famiglie per la retta degli asili nido pubblici e privati come abbiamo anticipato. Per capire dove si annida il bonus asilo nido nel testo della Manovra occorre fare riferimento al “Fondo assegno universale e servizi alla famiglia e altre misure correlate di cui al comma 339 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2019, n. 160” (citiamo testualmente dal testo presentato al Senato per l’approvazione finale della Manovra), che viene incrementato di 3.012,1 milioni di euro per l’anno 2021.

Andando al comma 339 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2020 di cui sopra si legge chiaramente:

“[...] È istituito un fondo denominato «Fondo assegno universale e servizi alla famiglia», con una dotazione pari a milioni di euro per l’anno 2021 e a 1.244 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2022. Con appositi provvedimenti normativi, a valere sulle risorse del Fondo di cui al primo periodo, si provvede a dare attuazione agli interventi ivi previsti nonché, nei limiti di spesa stabiliti, a quanto previsto dai commi 340 e 343.”

Se andiamo al comma 343 leggiamo chiaramente che questo modifica il comma 355 della Legge di Bilancio 2017. Alla lettura del comma 355 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 ci rendiamo conto che questo stabilisce che:

“Con riferimento ai nati a decorrere dal 1º gennaio 2016, per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati, nonché per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche, è attribuito, a partire dall’anno 2017, un buono di 1.000 euro su base annua e parametrato a undici mensilità.”

La Legge di Bilancio 2019 ha comunque modificato il valore del bonus asilo nido che nel 2020 è aumentato e che dovrebbe pertanto restare tale anche nel 2021.

Bonus asilo nido 2021: cosa prevede

Il bonus asilo nido anche del 2021 dovrebbe prevedere gli stessi criteri di accesso stabiliti fino a oggi per quello 2020.

Il bonus asilo nido 2021 è rivolto alle famiglie con figli che frequentano istituti privati e pubblici come rimborso sulla retta pagata e può arrivare fino a un massimo di 3.000 euro.

Come da modifiche effettuate di cui abbiamo detto sopra gli importi nel dettaglio sono i seguenti:

  • 3.000 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore fino a 25.000 euro;
  • 2.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore compreso da 25.001 e 40.000 euro;
  • 1.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore superiore a 40.000 euro.

Al bonus asilo nido posso accedere anche le famiglie con ISEE alto infatti l’importo viene stabilito in base alle fasce di reddito. Per ottenerlo è necessario avere sempre l’ISEE aggiornato.

Il bonus asilo nido funziona a rimborso ovvero il genitore deve dimostrare allegando la fattura o la ricevuta che effettivamente sia avvenuto il pagamento della retta o l’accesso al servizio di assistenza a domicilio per i bambini con patologie croniche impossibilitati a frequentare.

Fondamentale pertanto per ottenere il bonus asilo nido è la frequenza anche nel 2021; l’importo massimo può essere infatti ottenuto solo da chi accerterà la frequenza per tutti i mesi previsti.

Per avere maggiori dettagli sul bonus asilo nido 2021, capire se qualcosa cambierà rispetto a quello 2020, toccherà tuttavia attendere indicazioni da INPS. Per il momento rimandiamo alla guida completa di Money.it.

Iscriviti a Money.it