Bonus famiglia 2021, novità: tutte le misure in Legge di Bilancio

Teresa Maddonni

21 Gennaio 2021 - 18:25

22 Gennaio 2021 - 19:14

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Bonus per la famiglia nel 2021 con la Legge di Bilancio: dall’assegno unico per i figli, al congedo di paternità di 10 giorni fino al sostegno per le mamme single. Ecco le misure confermate e le novità.

Bonus famiglia 2021, novità: tutte le misure in Legge di Bilancio

Bonus per la famiglia nel 2021 con le novità delle nuove misure introdotte dalla Legge di Bilancio 2021.

Tra le grandi novità per il 2021 vi è sicuramente l’assegno unico per i figli fino a 21 anni cui si affianca il congedo di paternità che aumenta e diventa di 10 giorni rispetto ai 7 precedentemente previsti.

Non solo, viene confermato anche per il 2021 tra i bonus per la famiglia l’assegno di natalità, o anche detto bonus bebè, e quello da 800 euro per le mamme ormai strutturale. Altra grande novità del 2021 è il contributo specifico per le donne sole con figli disabili.

Vediamo nel dettaglio quali sono tutte le novità e misure per la famiglia in Legge di Bilancio 2021, in vigore dal 1°gennaio.

Bonus famiglia 2021: assegno unico per i figli

Tra i bonus famiglia 2021 quello che attira maggiore attenzione è l’assegno unico per i figli fino a 21 anni a partire dal settimo mese di gravidanza che rientra nel Family Act.

L’assegno unico per i figli è stanziato con risorse per 3 miliardi nel 2021 che diventeranno poi 5 nel 2022.

Nel dettaglio, l’assegno unico per i figli a carico sarà composto da una parte universale e una variabile oltre alle maggiorazioni dal terzo figlio e se in presenza di disabili.

L’assegno unico per i figli, per il quale si sta lavorando ai decreti attuativi, dovrebbe essere corrisposto invece direttamente ai figli dai 18 ai 21 anni anche se in forma ridotta e a patto che siano iscritti all’università o a un corso professionale.

Ovviamente tutti questi aspetti dovranno essere chiariti con il decreto specifico sull’assegno unico per i figli non appena che il disegno di legge-delega avrà terminato l’esame al Senato.


Bonus famiglia 2021: novità per le mamme

Tra i bonus per la famiglia con la Legge di Bilancio 2021 spicca un’altra novità che riguarda le mamme single con figli disabili che possono ottenere un assegno di 500 euro.

In particolare il comma 365 dell’articolo 1 autorizza la spesa di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023 riconoscendo un contributo mensile fino a un massimo di 500 euro netti, “alle madri disoccupate o monoreddito facenti parte di nuclei familiari monoparentali con figli a carico con una disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60 per cento.”

Con la Legge di Bilancio 2021 viene anche istituito un fondo da 50 milioni di euro per il sostegno delle imprese al fine di favorire il rientro delle madri al lavoro. Resta il congedo di maternità per le donne che se in buona salute possono ottenere i 5 mesi anche interamente dopo il parto.

Bonus famiglia 2021: premio nascita da 800 euro

Riconosciuto per il 2021 anche il bonus mamma domani da 800 euro a partire dal settimo mese di gravidanza.

Il premio nascita viene elargito direttamente a domanda presentata a INPS anche dopo la nascita del figlio e non concorre alla formazione del reddito complessivo.

Al momento non è chiaro se la misura andrà a essere cancellata con l’entrata in vigore dell’assegno unico da luglio essendo ormai strutturale dal 2017.


Il congedo di paternità sale a 10 giorni

La grande novità della Legge di Bilancio 2021, come abbiamo anticipato, è l’aumento dei giorni per il congedo di paternità che diventano 10 dai 7 previsti nel 2020.

L’Italia si allinea agli altri Stati del Vecchio Continente recependo in toto la direttiva europea.


Bonus bebè e bonus asilo nido 2021

Confermati con la Legge di Bilancio 2021 anche il bonus bebè e il bonus asilo nido 2021.

Nel primo caso si tratta di un assegno riconosciuto alle famiglie per la nascita di un figlio fino al compimento di un anno di età o in caso di affido. Il bonus bebè per le famiglie con nuovi nati viene detto anche assegno di natalità e tiene conto dell’ISEE del nucleo familiare. Gli importi del bonus bebè sono i seguenti:

  • 160 euro al mese (primo figlio) o 192 euro (figlio successivo al primo per ISEE non superiore a 7.000 euro annui;
  • 120 euro al mese (primo figlio) o 144 euro al mese (figlio successivo al primo) per ISEE tra 7.001 euro e 40.000 euro;
  • 80 euro al mese (primo figlio) o a 96 euro al mese (figlio successivo al primo) per ISEE oltre i 40.000 euro.

Per quanto concerne il bonus asilo nido nel 2021 questo viene riconosciuto per il pagamento della retta degli asili nido da parte delle famiglie per bambini da 0 a 3 anni. Gli importi anche per il 2021 sono i medesimi previsti per il 2020 e scaglionati tenendo conto dell’ISEE familiare. Nel dettaglio:

  • 3.000 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore fino a 25.000 euro;
  • 2.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore compreso da 25.001 e 40.000 euro;
  • 1.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE di valore superiore a 40.000 euro.


Detrazioni figli disabili

Fino all’entrata in vigore dell’assegno unico per i figli 2021, restano le detrazioni per i figli disabili, un bonus famiglia che può arrivare fino a 1.350 euro per ogni figlio e a 1.550 euro in presenza di più figli.

Ricordiamo che il nuovo assegno unico per i figli dovrebbe prevedere una maggiorazione del 20% a partire dal terzo figlio e si alzerebbe al 30 o anche al 50% per figli disabili.

Con la Legge di Bilancio 2021 vengono anche stanziati 500mila euro per il 2021, come si legge nel testo “per il finanziamento delle attività di associazioni che prestino assistenza psicologica, psicosociologica in tutte le forme a favore dei genitori che subiscono gravi disagi sociali e psicologici in conseguenza della morte del figlio.”

Iscriviti alla newsletter

Money Stories