Bonus bebè confermato dalla Legge di Bilancio 2021 (nonostante l’assegno unico)

Redazione Lavoro

28 Dicembre 2020 - 17:56

condividi

Confermato il bonus bebè, anche detto assegno di natalità, con la Legge di Bilancio 2021. La misura è prevista in attesa che entri in vigore l’assegno unico per i figli a metà del prossimo anno.

Bonus bebè confermato dalla Legge di Bilancio 2021 (nonostante l'assegno unico)

Il bonus bebè, detto anche assegno di natalità, ci sarà anche nel 2021 stando a quanto disposto dalla prossima Legge di Bilancio.

Il bonus bebè per eventi quali nascite o affidi del prossimo anno viene riconfermato nonostante l’assegno unico per i figli fino a 21 anni, che però dovrebbe entrare in vigore dal prossimo luglio 2021.

Nonostante i dubbi iniziali la fase di transizione a metà del 2021 vedrà entrambe le misure affiancarsi prima che l’assegno unico, per il quale saranno previsti dei decreti attuativi, entri a regime.

La Legge di Bilancio 2021 prevede altre grandi novità per la famiglia, dal congedo di paternità che diventa di 10 giorni, fino al bonus per le mamme single con figli disabili. Vediamo cosa prevede a questo punto per il bonus bebè 2021 il testo della Legge di Bilancio.

.

Bonus bebè confermato nel 2021

Alla fine il governo ha deciso di confermare il bonus bebè anche per il 2021, riconoscendolo a tutti i nati nel nuovo anno come previsto dalla Legge di Bilancio. Quindi, nonostante l’arrivo imminente dell’assegno unico, le famiglie potranno godere per un altro anno del sostegno riconosciuto per ogni nuovo nato (o anche in caso di adozione o affidamento) come abbiamo anticipato.

Da luglio 2021, quindi, le famiglie godranno di un doppio sostegno, in quanto al bonus bebè si affiancherà anche l’assegno unico. Ancora non è chiaro in che modo il governo farà coesistere queste due prestazioni, ma quel che è importante al momento è che i nati nel nuovo anno non saranno esclusi da quello che è stato uno dei bonus più richiesti dalle famiglie.

Il bonus bebè, quindi, sarà riconosciuto per 12 mesi anche ai nati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021; a tal proposito, la Legge di Bilancio 2021, che attende solo il passaggio al Senato per l’approvazione finale, stanzia 340 milioni di euro per il 2021, più altri 400 milioni per il 2022.

.

Bonus bebè 2021: quanto spetta?

Con la Legge di Bilancio 2020 per il bonus bebè è stato eliminato il requisito dell’ISEE. Dall’anno in corso e ormai quasi definitivamente passato il bonus bebè spetta a tutte le famiglie, e l’indicatore è utile solamente per quantificare l’importo riconosciuto per ogni nuovo nato.

Nel dettaglio, l’importo del bonus bebè varia da 160 a 80 euro al mese. L’importo massimo è riconosciuto a quei nuclei familiari con ISEE non superiore a 7.000 euro; sopra questa soglia, ma comunque entro i 40.000 euro, spetta un sostegno da 120 euro al mese, mentre sopra i 40.000 euro si scende a 80 euro mensili.

In caso di figlio successivo al primo, però, l’importo del bonus bebè viene aumentato - indipendentemente dall’ISEE - del 20%.

Iscriviti a Money.it