Bonus bebè

Il bonus bebè è un contributo economico che può essere richiesto dalla madre lavoratrice, dopo aver fruito del congedo di maternità, e spendibile per il pagamento di una baby sitter o della retta di un asilo.

Per ottenere il bonus bebè la madre lavoratrice, dopo aver usufruito del congedo di maternità, deve rinunciare al congedo parentale.

Il bonus bebè, con importo pari a 600 euro mensili, deve essere richiesto entro undici mesi dalla fine del congedo di maternità e può essere percepito per un massimo di cinque.

Questa misura di sostegno alla genitorialità è stato introdotta nel 2012 dalla Riforma Fornero.

Bonus bebè, ultimi articoli su Money.it

Bonus bebè dimezzato dal 2019

La commissione bilancio del Senato propone con un emendamento il dimezzamento del bonus bebè che in questo modo dal 2019 passerà da 80 a 40 euro mensili; inoltre l’agevolazione non avrà più validità triennale ma si esaurirà dopo un anno.

|