Bonus 500 euro per ogni figlio: a chi spetta e come richiederlo

Claudia Cervi

13 Luglio 2022 - 15:19

condividi

Arrivano nuovi Bonus Famiglia promossi da alcune Regioni per la crescita sociale ed economica del territorio. Vediamo a chi spetta il contributo da 500 euro e come richiederlo.

Bonus 500 euro per ogni figlio: a chi spetta e come richiederlo

Alcune regioni ed enti locali hanno deciso di stanziare nuove risorse a sostegno delle famiglie con figli a carico: dopo l’abolizione di alcuni bonus e assegni familiari, confluiti nel nuovo Assegno Unico Universale, in Friuli Venezia Giulia e in Umbria le famiglie attendono di ricevere un bonus da 500 euro. Di seguito vediamo a chi spetta e come richiederlo.

Bonus 500 euro per ogni figlio minorenne in FVG

La Regione Friuli Venezia Giulia ha messo a disposizione 24 milioni di euro per finanziare la «Dote famiglia», una misura strutturale creata per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle famiglie e per supportare i genitori nell’educazione dei figli.

Per ogni figlio a carico spetta un bonus di 500 euro, cui si aggiungono altri 100 euro se nel nucleo famigliare è presente una persona con disabilità, e offre un rimborso per le spese già sostenute a partire dal 1° gennaio 2022.

Le spese finanziate dal contributo riguardano:

  • servizi educativi e di sostegno alla genitorialità organizzati in periodi extra scolastici (centri estivi, doposcuola, baby sitting);
  • percorsi di sostegno scolastico o corsi di lingua straniera;
  • servizi culturali (accesso a musei, concerti, teatro con biglietto o con abbonamento intestato al minore);
  • gite scolastiche, viaggi di istruzione, visite didattiche;
  • percorsi didattici, laboratori artistici e musicale;
  • attività sportive.

Tutte spese che devono essere documentate e allegate alla domanda.

A chi spetta il bonus 500 euro?

La domanda per il contributo può essere presentata dai nuclei familiari con minori a carico che siano:

  • titolari di Carta famiglia;
  • titolari di un reddito ISEE pari o inferiore a 30mila euro;
  • residenti in FVG da almeno 24 mesi.

Non devono presentare l’Isee le madri di figli minori a carico inserite percorsi di protezione e sostegno all’uscita da situazioni di violenza attestati dai servizi sociali o da un centro antiviolenza.

Per richiedere il bonus a copertura delle spese sostenute nel corso del 2022 entro l’importo di 500 euro è necessario inviare una domanda online tramite la pagina dedicata sul sito www.regione.fvg.it.

Bonus bebè da 500 euro in Umbria

La regione Umbria punta invece a incentivare le nuove nascite e rifinanzia il bonus bebè con uno stanziamento da 400 mila euro, per arginare «la preoccupante e decennale congiuntura demografica» che affligge il territorio.

«Con una serie di economie abbiamo voluto finanziare nuovamente questa misura, in perfetta continuità temporale con la precedente, rendendola così in qualche modo strutturale» ha dichiarato la presidente della giunta regionale Donatella Tesei.

Il bonus da 500 euro andrà a 800 nuovi genitori, per i figli nati da ottobre 2020 a fine settembre 2022.
Tre i requisiti da rispettare per avere diritto al bonus:

  • residenza in un Comuni umbro da almeno 5 anni;
  • cittadinanza italiano o permesso di soggiorno valido;
  • reddito Isee inferiore a 40 mila euro.

Per inviare le domande si dovrà però attendere la delibera di bando, attesa per settembre. Il contributo sarà erogato direttamente dalla Regione e non dall’Inps.

Iscriviti a Money.it