Bonus mamme single fino a 500 euro: novità in Legge di Bilancio 2021

Teresa Maddonni

11 Gennaio 2021 - 19:03

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Una delle novità della Legge di Bilancio 2021 è il bonus per le mamme single, un contributo mensile che può arrivare fino a 500 euro netti in presenza di un figlio con disabilità almeno del 60 per cento.

Bonus mamme single fino a 500 euro: novità in Legge di Bilancio 2021

Previsto un bonus per mamme single fino a 500 euro con la Legge di Bilancio 2021. Si tratta di una delle novità introdotte al testo approvato e in vigore dal 1° gennaio.

La Manovra prevede un bonus per le mamme disoccupate o monoreddito che da sole crescono i propri figli. Il bonus mamme, che può arrivare fino a 500 euro netti, è un contributo mensile riconosciuto in presenza di figli con disabilità.

La Legge di Bilancio 2021 incrementa anche un fondo a favore delle mamme lavoratrici che rientrano al lavoro dopo il parto.

Bonus mamme single fino a 500 euro in Legge di Bilancio

Il bonus mamme single fino a 500 euro è introdotto in Legge di Bilancio 2021 grazie. La novità va ad aggiungersi alle modifiche previste per il congedo di paternità che sale a 10 giorni. A prevedere il bonus per le mamme single con figli disabili è il comma 365 articolo 1 della Legge di Bilancio recita:

“Alle madri disoccupate o monoreddito facenti parte di nuclei familiari monoparentali con figli a carico aventi una disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60 per cento, è concesso un contributo mensile nella misura massima di 500 euro netti, per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023. A tale fine è autorizzata la spesa di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023 che costituisce limite massimo di spesa.”

Il successivo comma stabilisce che i criteri e l’individuazione delle destinatarie del bonus per mamme single fino a 500 euro, come anche le modalità di presentazione delle domande e relativa erogazione, vengono introdotti con apposito decreto del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze, da emanarsi entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021.

Rientro al lavoro delle mamme lavoratrici

Non solo il bonus per mamme single con figli disabili perché con la Legge di Bilancio 2021 viene anche introdotto al comma 23 un sostegno in favore del rientro al lavoro delle mamme lavoratrici.

In particolare con la Legge di Bilancio 2021 viene incrementato il Fondo per le politiche della famiglia nella misura di 50 milioni di euro per il 2021, “da destinare al sostegno e alla valorizzazione delle misure organizzative adottate dalle imprese per favorire il rientro al lavoro delle madri lavoratrici dopo il parto.”

Anche in questo caso le modalità attuative per l’attribuzione delle risorse di cui sopra vengono definite con decreto del ministero della Famiglia, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa in sede di Conferenza unificata.

Il bonus per mamme single con figli disabili e per il rientro al lavoro delle donne dopo il parto, i cui dettagli si avranno solo con i decreti attuativi di quanto disposto in Legge di Bilancio 2021, mostrano la chiara volontà di dare un sostegno alle donne affinché non debbano più scegliere tra famiglia e lavoro.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories

Selezionati per te