Fino ad ora, il servizio ShareNow di Mercedes e BMW includeva solo modelli di entrambi i produttori. La situazione però è destinata a cambiare. Infatti il servizio di car sharing nato dalla collaborazione dei due colossi automobilistici apre per la prima volta ad altri marchi con l’arrivo in flotta della nuova Fiat 500.

Fiat 500 entra a fa parte della flotta del servizio di car sharing di Mercedes e BMW

Ricordiamo che ShareNow garantisce un servizio di car sharing che al momento è offerto nelle principali città europee, con una flotta di veicoli di Mercedes e BMW.

Si tratta di veicoli che possono essere ritirati e riconsegnati ovunque in aree predefinite. Per ShareNow c’è anche un credito concesso agli utenti che vorrebbero restituire il proprio veicolo in una zona a pagamento, facilitando così il lavoro del gestore della flotta.

I due costruttori hanno deciso di integrare più di 600 Fiat 500 in Germania come primo passo. L’obiettivo è sedurre il pubblico con una flotta più diversificata di veicoli e modelli ad alto potenziale.

Fiat avrebbe potuto beneficiare di un buon ordine per le sue Fiat 500 elettriche, ma in realtà ShareNow si affiderà per il momento alle 500 con motore termico. Possibile però in futuro che la società nata da Mercedes e BMW possa decidere di dotarsi anche delle versioni elettriche di Fiat 500.

Per adesso la 500 è offerta nelle principali città tedesche

Delle 600 Fiat 500 che in Germania saranno a breve impiegate dal servizio di car sharing di Mercedes e BMW, 260 saranno disponibili a Berlino entro la fine dell’anno. La seconda flotta di 500 più grande sarà a Monaco, dove la flotta di ShareNow sarà arricchita con un totale di 175 veicoli.

La city car di Fiat sarà viene offerta anche a Colonia e Francoforte. In un colpo solo, la Fiat 500 rappresenterà più del dieci per cento della flotta ShareNow cambiando così anche il volto del marchio nelle città.