Aspi 2015: la durata dell’indennità di disoccupazione aumenta fino al 30 Aprile

Simone Casavecchia

20/01/2015

20/01/2015 - 12:52

condividi

In attesa dell’entrata in vigore del Jobs Act e del relativo riordino degli ammortizzatori sociali l’indennità di disoccupazione aumenta di due mesi per i lavoratori dai 50 ai 55 anni.

Aspi 2015: la durata dell’indennità di disoccupazione aumenta fino al 30 Aprile

Il Jobs Act recentemente attuato dal Governo, dovrebbe trovare piena applicazione dal 1 Maggio 2015, momento in cui diventeranno operative le norme e i provvedimenti contenuti nei primi due decreti attuativi della legge delega sul lavoro, , dedicati rispettivamente al contratto a tutele crescenti e ai nuovi ammortizzatori sociali, attualmente in esame alle Commissioni Lavoro di Camera e Senato.

Nella finestra che intercorre tra il 1 Gennaio 2015 e il 30 Aprile 2015 rimangono, quindi, in vigore le regole che disciplinano la vecchia Aspi, l’indennità di disoccupazione introdotta dalla riforma Fornero (L. 92/2012). In base a questa norma viene prevista una durata differente del sussidio di disoccupazione, riservato ai lavoratori che hanno visto il loro rapporto di lavoro cessare nei primi 4 mesi del 2015 e si sono trovati così in stato di disoccupazione involontaria.

Durata della vecchia Aspi
Dal 1 Gennaio è prevista la seguente durata del sussidio di disoccupazione, per i lavoratori che hanno visto il loro rapporto di lavoro cessare nel 2015:

  • 10 mesi per i soggetti con età anagrafica inferiore a 50 anni;
  • 12 mesi per i soggetti con età anagrafica pari o superiore a 50 anni e inferiore a 55 anni;
  • 16 mesi per i soggetti con età anagrafica pari o superiore a 55 anni;

I soggetti con un età compresa tra i 50 e i 55 anni vedono aumentare di 2 mesi il beneficio loro riservato.

Importo del sussidio di disoccupazione
Il sussidio di disoccupazione assegnato con la vecchia Aspi, ai lavoratori che incorrono nello stato di disoccupazione involontaria fino al 30 Aprile 2015 è pari al 75% della retribuzione media percepita negli ultimi due anni. Per la vecchia Aspi è previsto anche un tetto massimo di 1167 euro (per il 2014).

Entità del sussidio di disoccupazione
La riforma del lavoro varata dal ministro Fornero prevede che la vecchia Aspi (valida anche per i primi quattro mesi del 2015) sia erogata:

  • per la sua totalità (100%) per primi 6 mesi di fruizione;
  • in misura ridotta (85%) dopo i primi 6 mesi e per i successivi 6 mesi;
  • in misura anco pià ridotta (70%) dopo il dodicesimo mese di fruizione e fino allo scadere dell’indennità;

Consulta anche le novità relative alla Naspi 2015, ai suoi importi, ai limiti reddituali e alle modalità di calcolo del sussidio.

Iscriviti a Money.it

Correlato