In tanti si domandano come sarà la futura gamma di Alfa Romeo dopo la fusione di Fiat Chrysler con il gruppo Stellantis. Si è capito infatti che il nascente produttore automobilistico ha intenzione di puntare forte sul marchio del Biscione al pari di quanto sta avvenendo con Maserati che di recente ha rivelato l’intenzione di voler lanciare un totale di 16 auto da qui ai prossimi anni.

Ecco come potrebbe essere la futura gamma di auto di Alfa Romeo

Lo stesso potrebbe accadere per Alfa Romeo, che grazie alle economie di scala e alle tecnologie messe a disposizione dal gruppo francese PSA potrebbe allargare la sua gamma che in questo momento conta solo su Giulia e Stelvio, con Giulietta che sta per uscire di produzione. La nuova entry level di Alfa Romeo sarà il famoso B-SUV di cui si parla già da tempo che si chiamerà Milano o Brennero e che forse sarà presentato entro la fine del 2022.

Nel segmento C di mercato Alfa Romeo potrebbe proporre nei prossimi anni due vetture. La prima è già sicura, trattandosi del SUV Alfa Romeo Tonale che sarà prodotto nella seconda metà del prossimo anno a Pomigliano e verrà messo in vendita entro la fine del prossimo anno.

L’altro modello che potrebbe far parte della gamma del Biscione nel segmento C del mercato potrebbe essere una nuova Alfa Romeo Giulietta. Questa nascerebbe sulla piattaforma eVMP di PSA e avrebbe dunque anche una versione completamente elettrica.

Nel segmento D del mercato ancora spazio per la berlina Alfa Romeo Giulia e il SUV Alfa Romeo Stelvio. Le due auto nel 2021 subiranno un restyling di metà carriera che includerà anche le prime versioni elettrificate delle rispettive gamme. Nel segmento E del mercato potrebbero trovare spazio altri due modelli. Ci riferiamo ad un SUV e ad una berlina.

Se nel primo caso l’arrivo di questo modello sembra quasi sicuro, più incertezze vi sono per quanto riguarda l’ammiraglia. Queste auto comunque verrebbero vendute principalmente in mercati come Cina e Stati Uniti, mentre non è detto che arrivino in Europa. Dovrebbe essere previsto inoltre l’arrivo di una super car in edizione limitata che nascerebbe su base Maserati MC20 in collaborazione con la casa automobilistica del Tridente e che forse si chiamerà Alfa Romeo 8C.

Non possiamo escludere ovviamente che qualora le cose con questi modelli dovessero andare per il verso giusto Alfa Romeo possa decidere poi di arricchire ulteriormente la propria gamma con l’inserimento di nuove varianti più sportive delle vetture esistenti o con l’arrivo di qualche altro modello sportivo. Questo però dipenderà dal buon andamento delle cose. Ovviamente per il momento si tratta di semplici supposizioni, dovremmo aspettare il prossimo anno per avere certezze.