Ieri è stata sicuramente la giornata di Maserati in casa Fiat Chrysler. Non solo è stata svelata la nuova super car Maserati MC20 ma sono stati rivelati i futuri piani del Tridente per il quale FCA investirà 2,5 miliardi di euro. In tanti si sono domandati se il futuro gruppo Stellantis avrà la stessa attenzione per Alfa Romeo. La risposta dovrebbe essere affermativa, anche alla luce di quanto rivelato ieri dal numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Mike Manley.

Nel 2021 sarà Alfa Romeo la protagonista in casa Fiat Chrysler

Si prevede che se in questo 2020 la protagonista di Fiat Chrysler sia stata Maserati, l’anno prossimo dovrebbe toccare ad Alfa Romeo. Probabilmente quando finalmente sarà svelata la versione di produzione di Alfa Romeo Tonale conosceremo finalmente tutte quelle che saranno le novità per lo storico marchio milanese nei prossimi anni. Per il momento di sicuro c’è l’arrivo di un Alfa Romeo B-SUV che forse debutterà tra la fine del 2022 e gli inizi del 2023.

Successivamente rimane fitto il mistero su quello che accadrà in casa Alfa Romeo. Mike Manley però ha detto che il suo gruppo punterà forte su Alfa Romeo che nei prossimi anni acquisterà prestigio all’interno del segmento premium e vedrà crescere la sua gamma. Queste parole ovviamente hanno fatto felici i numerosi fan del Biscione che si aspettano tante novità in futuro dal proprio brand preferito.

Si parla ad esempio del ritorno di Alfa Romeo Giulietta, dell’arrivo di un grande SUV, di una sportiva che nascerà in collaborazione con Maserati e forse anche della nuova ammiraglia Alfetta. Questo ovviamente senza dimenticare il restyling di Giulia e Stelvio che arriverà nel corso del prossimo anno.