Ieri vi abbiamo riportato la notizia che Alfa Romeo Tonale debutterà alla fine del 2021, quasi 3 anni dopo la sua presentazione in versione concept car. Stellantis però vuole velocizzare i debutti dei futuri modelli del Biscione. Il primo della lista ad arrivare sarà l’Alfa Romeo B-SUV. Questo veicolo che nascerà sulla piattaforma CMP di PSA potrebbe debuttare prima del previsto.

Alfa Romeo B-SUV: il debutto avverrà 12 mesi dopo Tonale?

Una prima presentazione di Alfa Romeo B-SUV si potrebbe verificare a fine 2022 a circa 1 anno di distanza dal debutto sul mercato di Alfa Romeo Tonale. Ovviamente ciò non significa che il modello arriverà subito sul mercato. Tuttavia lo sbarco in concessionaria di questa vettura potrebbe avvenire entro la prima metà del 2023.

Sappiamo già che il futuro Alfa Romeo B-SUV sarà il primo modello completamente elettrico dello storico marchio del Biscione. Autonomia e potenza non sono ancora ipotizzabili anche se utilizzando i motori di PSA, è facile pensare che le caratteristiche di questi propulsori saranno le stesse viste in altri veicoli di PSA come ad esempio Peugeot 2008, DS 3 Crossback E-Tense e Opel Mokka.

Questa vettura dovrebbe avere una lunghezza intorno ai 410 cm. Il veicolo quando arriverà sul mercato si andrà a collocare in un segmento di mercato in forte espansione, facendo così aumentare di molto le vendite di Alfa Romeo che già grazie a Tonale dovrebbero incrementare dopo il calo degli ultimi anni.

Non è ancora chiaro come si chiamerà il futuro Alfa Romeo B-SUV. Qualcuno ipotizza il nome Brennero, altri il nome Milano ma la verità è che al momento non possiamo escludere che alla fine il SUV si possa chiamare in un’altra maniera. Quanto ai prezzi, essendo la nuova entry level della gamma della casa milanese di Fiat Chrysler possiamo ipotizzare un prezzo di partenza intorno ai 19/20 mila euro. Ovviamente la versione elettrica costerà molto di più.