Nelle scorse settimane si è parlato di un ritorno sul mercato di una nuova Alfa Romeo MiTo. Sono stati pubblicati sul web alcuni render non ufficiali da parte di appassionati che hanno provato ad immaginare come sarebbe stata una nuova Alfa Romeo MiTo nel caso fosse realmente ritornata in produzione. Si era anche ipotizzato che la vettura sarebbe tornata grazie a piattaforma e motori di PSA.

Una nuova Alfa Romeo MiTo difficilmente si farà: ecco il motivo

Qualcuno nei giorni scorsi ha pure ipotizzato che nel caso di ritorno di una nuova Alfa Romeo MiTo questa probabilmente sarebbe arrivata ma solo in versione completamente elettrica. Purtroppo però al momento le voci attorno a questo clamoroso ritorno sul mercato sembrano essere prive di fondamento.

Difficilmente infatti Alfa Romeo riporterà nella sua gamma un simile modello. Al suo posto in futuro la nuova entry level della casa automobilistica del Biscione sarà un Alfa Romeo B-SUV che forse si chiamerà Brennero o Milano.

Non avrebbe senso per Alfa Romeo riportare sul mercato la MiTo nella versione che tutti noi conosciamo. In quel segmento di mercato infatti la concorrenza è assai elevata e quasi tutte le case automobilistiche nei prossimi anni concentreranno la loro offerta verso B-SUV. Ovviamente molte più chance di tornare ha una nuova Alfa Romeo Giulietta.

Le berline di segmento C continuano ad avere mercato in Europa e dunque una nuova Giulietta del tutto rivoluzionata rispetto al modello attuale potrebbe avere senso accanto a Tonale nella gamma dello storico marchio milanese.

Vedremo dunque come si evolveranno le cose in casa del Biscione il prossimo anno. Nel 2021 infatti finalmente dovrebbe essere svelato il nuovo piano industriale della casa milanese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. A quel punto conosceremo tutta la verità sui nuovi modelli che presto arricchiranno la gamma del brand di FCA.