Analisi Tecnica Forex

Analisi Forex: NZD/USD in eccesso di momentum. Ecco come operare

Pubblicato il 23 maggio 2019 alle 10:55

I corsi del Kiwi continuano a mostrare segnali di debolezza dopo la violazione di 0,6600. Le indicazioni di momentum e la rottura di un livello dinamico potrebbero però ridare forza ai compratori. Ecco i livelli da monitorare secondo l’analisi tecnica

Cable: rimbalzo certo al 99%

Pubblicato il 22 maggio 2019 alle 11:21

La sterlina mette in fila la nona seduta negativa consecutiva contro il dollaro. La statistica e l’analisi tecnica strizzano l’occhio ad una possibile reazione, vediamo come e perchè

Forex, EUR/USD: l’analisi tecnica punta ad un rimbalzo del cambio

Pubblicato il 20 maggio 2019 alle 11:37

I prezzi del cambio principale continuano a perdere terreno riportandosi al test di 1,1150. Un livello dinamico di lunghissimo periodo potrebbe mettere freno al recente calo e favorire l’implementazione di strategie di matrice rialzista. Ecco i livelli di prezzo sotto la lente dell’analisi tecnica

Gbp/Usd: struttura tecnica deteriorata, ecco le strategie operative

Pubblicato il 17 maggio 2019 alle 12:43

Il ritorno dello spettro della Hard Brexit spaventa gli operatori, che reagiscono vendendo Sterline inglesi. In particolare, la struttura tecnica di Gbp/Usd ha visto un deciso peggioramento, rendendo favorevole l’implementazione di strategie di stampo short

Analisi Forex: NZD/USD a test di un livello dinamico. Ecco come operare

Pubblicato il 16 maggio 2019 alle 10:55

I corsi del Kiwi mostrano segnali di debolezza dopo lo spike segnato durante la precedente ottava. La rottura di un livello dinamico discendente potrebbe portare i compratori al test della media mobile a 200 periodi. Ecco i livelli da monitorare secondo l’analisi tecnica

Analisi Forex: USD/CHF al test della SMA50. Ecco le strategie operative

Pubblicato il 15 maggio 2019 alle 10:55

I corsi ritornano al test di un livello statico di lungo periodo testando inoltre la media mobile semplice a 50 giorni. La struttura tecnica favorisce ancora operazioni rialziste, nonostante il calo delle precedenti sedute. Ecco i livelli da monitorare secondo l’analisi tecnica