Intesa Sanpaolo: stacco dividendo pesa sul titolo, come operare?

Dopo aver raggiunto il supporto a 2,1115 euro, il peso dello stacco del dividendo ha fatto raggiungere ai corsi l’area dei due euro. Vediamo come operare

Intesa Sanpaolo: stacco dividendo pesa sul titolo, come operare?

Negli scorsi giorni, le quotazioni di Intesa Sanpaolo hanno reagito a ridosso del supporto a 2,1115 euro e alla media mobile semplice a 200 giorni. Oggi, con il peso del dividendo, le azioni dell’istituto di credito sono tornate a scambiare sull’intorno psicologico dei due euro, che potrebbe far partire una reazione.


Intesa Sanpaolo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

I prezzi dell’istituto di credito arrivano da un movimento correttivo iniziato i primi giorni di maggio, quando sul grafico è stato creato un modello di doppio massimo sull’intorno resistenziale a 2,332 euro.

Con le vendite scaturite dalla conferma di questo modello di inversione, i corsi hanno effettuato la violazione della linea di tendenza che collega i minimi del primo febbraio a quelli del 27 marzo 2019.

Un elemento che corrobora l’ipotesi di una ripresa di vigore delle quotazioni è quello derivante dall’obiettivo ribassista del double top, che sarebbe stato raggiunto. Oltre a ciò, l’RSI settato a 14 periodi ha recentemente toccato la soglia di ipervenduto, e potrebbe quindi sfruttare l’occasione per tornare verso valori più alti. In questo quadro l’uptrend di breve periodo resta valido.

Un eventuale upside dei prezzi potrebbe farli ritornare verso la resistenza statica menzionata prima che, se dovesse venire violata, permetterebbe ai compratori di arrivare a 2,4325 euro, dove è presente un gap down lasciato aperto dal 27 settembre 2018.

Strategie operative su Intesa Sanpaolo

Visto quanto emerso dall’analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di ritorno dei prezzi sopra 2,06 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 1,96 euro, mentre l’obiettivo principale a 2,16 euro. Il target più ambizioso sarebbe invece individuabile a 2,25 euro. Per questo tipo di operatività, si potrebbero sfruttare le potenzialità offerte dal certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0013136278 e leva 3,4.

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.