Tesla: ecco YouTube e Netflix sulle vetture

Le due piattaforme saranno disponibili di default su tutte le prossime auto Tesla, assicura Elon Musk. I dettagli

Tesla: ecco YouTube e Netflix sulle vetture

YouTube e Netflix su tutte le vetture Tesla. Come al solito mai banale Elon Musk, che sceglie ancora Twitter per annunciare che tutti i conducenti delle sue auto elettriche avranno presto a disposizione le due piattaforme a bordo.

Ma - precisa il CEO - entrambe saranno utilizzabili solo ad auto ferma. Musk, che come di consueto scatena un boom di curiosità, non dà grossi dettagli riguardo la nuova funzionalità, probabilmente ancora in corso di definizione da parte del produttore di auto elettriche.

Ma ci tiene a evidenziare il vincolo di sicurezza a cui saranno soggetti i guidatori nell’utilizzo delle due app sul cruscotto:

“La possibilità di trasmettere in streaming da YouTube e Netflix quando l’auto è ferma arriverà presto sulla tua Tesla! In auto si creerà una sensazione cinematografica incredibilmente coinvolgente, grazie ai comodi sedili e all’audio surround.”

Tesla: ecco YouTube e Netflix a disposizione dei conducenti

Presto sul cruscotto della Tesla YouTube e Netflix, assicura Elon Musk, aprendo la strada quindi a un numero praticamente infinito di video, film, serie tv e contenuti d’ogni tipo sui veicoli.

Contenuti che saranno però visibili solo ad auto ferma, parcheggiata e a motore spento. L’annuncio non può che entusiasmare i cosiddetti Tesla-maniaci, che non mancano di monitorare costantemente il profilo del CEO e che anche stavolta apprendono proprio da quello una novità niente affatto irrilevante riguardo la compagnia.

La probabilità maggiore è che entrambe le piattaforme saranno parte della versione 10 del software delle auto, particolarmente attesa anche sul fronte guida autonoma.

Possibile quindi che le sessioni di ricarica della vettura saranno accompagnate dalle due app a disposizione dei conducenti, pronte ad arricchire le potenzialità di tutte le prossime auto del marchio.

Musk ha parlato di “esperienza immersiva”, simile a “quella vissuta al cinema”, certo magari esagerando un po’. Al momento non è chiaro quali siano gli accordi che intercorrono tra le compagnie.

Il colosso automobilistico è reduce dagli ottimi conti fatti registrare nel secondo trimestre del 2019, con il nuovo massimo storico in termini di auto consegnate.

Tra aprile e giugno sono state infatti consegnate 95.200 auto, divise in 77.550 Model 3 e 17.650 tra Model S e X, mentre il consensus indicava un dato di poco superiore alle 90 mila unità.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Tesla Motors

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \