Sondaggio, chi voterai alle politiche: Meloni prima, M5s davanti al Pd

Alessandro Cipolla

1 Agosto 2022 - 16:20

condividi

I risultati del sondaggio di Money.it: FdI è il partito più votato in vista delle elezioni politiche, bene anche M5s e Italexit mentre fanno flop Lega e Forza Italia.

Sondaggio, chi voterai alle politiche: Meloni prima, M5s davanti al Pd

Se si votasse oggi Fratelli d’Italia sarebbe il partito più votato alle elezioni politiche del 25 settembre. Questo è il responso del sondaggio lanciato da Money.it in vista del voto che, dopo la fine anzitempo del governo Draghi, si terrà tra meno di due mesi nella inedita data per il nostro Paese di inizio autunno.

Chi voterai alle politiche? Chi voterai alle politiche? Il sondaggio di Money.it

Non essendo stato realizzato a campione si tratta di un sondaggio non scientifico ma ugualmente fortemente indicativo, visto che verrebbe confermato l’ottimo momento di Fratelli d’Italia e il conseguente calo della Lega.

Nonostante le recenti difficoltà del Movimento 5 Stelle , sarebbero più i rispondenti al sondaggio pronti a votare per i pentastellati piuttosto che il Pd, mentre Forza Italia sarebbe molto dietro ad Azione appaiata a Italia Viva.

Non sembrerebbero scaldare particolarmente i lettori l’unione Verdi-Sinistra Italiana e la lista ideata da Luigi Di Maio mentre, al contrario, ci sarebbe un autentico exploit da parte di Italexit. Ben l’11% dei rispondenti infine sarebbe pronto a votare altre liste, ma per i partiti considerati “minori” non sarà facile riuscire a raccogliere le firme necessarie per essere presenti alle prossime elezioni politiche.

Elezioni: i risultati del sondaggio

Qualsiasi sondaggio va sempre preso per le proverbiali molle, ma dall’indagine lanciata da Money.it emergerebbe chiaramente come l’elettorato di centrodestra sia pronto a votare in massa per Giorgia Meloni.

A farne le spese sarebbero i due storici alleati Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, nonostante il leader di Forza Italia si sia dato come obiettivo il 20% visto che sarà personalmente in campo in queste elezioni.

Molto interessante poi il buon risultato nel sondaggio del Movimento 5 Stelle: con il Partito Democratico pronto a fare alleanze con i moderati, a sinistra ci potrebbero essere delle autentiche praterie politiche per Giuseppe Conte.

Stesso discorso per Gianluigi Paragone, che spera di poter far presa nel variegato universo dei no-vax e dei no-green pass, anche se non mancherà la concorrenza della sinistra di Marco Rizzo e della destra di Alternativa per l’Italia.

Anche se l’esito di queste elezioni politiche appare scritto, con la vittoria più o meno netta del centrodestra, guardando il sondaggio potrebbero essere molte le sorprese che le urne ci potrebbero riservare il prossimo 25 settembre.