Sondaggi elettorali, il centrodestra vicino alla vittoria: sfiora il 50%. Male il terzo polo: è sotto il 5%

Stefano Rizzuti

20 Agosto 2022 - 12:24

condividi

L’ultimo sondaggio politico di Tecnè evidenzia il netto vantaggio della coalizione di centrodestra, che sfiora il 50% dei consensi. Male Azione e Italia Viva, che non raggiungono il 5%.

Sondaggi elettorali, il centrodestra vicino alla vittoria: sfiora il 50%. Male il terzo polo: è sotto il 5%

Il centrodestra sfiora il 50% e marcia spedito verso una netta vittoria elettorale, il centrosinistra resta lontano e il terzo polo delude, non superando il 5% dei consensi. Sono questi i dati che emergono dall’ultimo sondaggio politico dell’istituto Tecnè in vista delle elezioni politiche.

Le ultime rilevazioni non sembrano cambiare molto le carte in tavola e la distanza tra le principali coalizioni resta notevole. Il centrodestra è nettamente avanti, praticamente irraggiungibile, con Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e moderati che sono vicinissimi al 50% delle preferenze.

Il voto del 25 settembre si avvicina e quando manca meno di un mese sembra quindi difficile una rivoluzione nelle intenzioni di voto. Anche perché nelle ultime settimane, stando al sondaggio Tecnè, è proprio il centrodestra a guadagnare più consensi, con il centrosinistra in difficoltà.

Sondaggi politici, Fdi in testa davanti al Pd

Le intenzioni di voto confermano il primato di Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni è in crescita dello 0,1% e si attesta al 24,3% sia alla Camera che al Senato. Perde consensi il Pd: -0,3% alla Camera e dato al 23,5% e mezzo punto percentuale in meno al Senato per un 23,4% totale.

Leggero calo anche per la Lega, che si attesta al 12,9% alla Camera e al 13% al Senato. Stabile Forza Italia, anche se va sottolineato che nei sondaggi di Tecnè è molto sovrastimata rispetto ad altre rilevazioni: parliamo dell’11,4% alla Camera e dell’11,3% al Senato. Torna a risalire il Movimento 5 Stelle dopo settimane difficili: con lo 0,4% in più raggiunge il 10,2% alla Camera e il 10,1% al Senato.

Calenda e Renzi male nei sondaggi: sotto il 5%

I sondaggi non sorridono al terzo polo di Matteo Renzi e Carlo Calenda: Italia Viva e Azione si fermano al 4,8% alla Camera e al 4,9% al Senato, restando al di sotto della soglia del 5%, ma garantendosi comunque - con questi consensi - l’ingresso in Parlamento.

Più indietro troviamo Verdi e Sinistra italiana al 3,7% a Montecitorio e al 3,6% a Palazzo Madama. Più Europa di Emma Bonino si attesta al 2,8% e al 2,9%, mentre Italexit di Paragone si ferma al 2,7%. Infine Noi con l’Italia-Italia al centro è stimata all’1,2%. Al momento, secondo Tecnè, andrebbe a votare il 62% degli italiani.

Sondaggi elettorali, il centrodestra sfiora il 50%

Il sondaggio di Tecnè prende in considerazione anche le intenzioni di voto nei collegi uninominali. Il centrodestra è nettamente in vantaggio, con il 49,8% dei consensi sia alla Camera che al Senato (in aumento dello 0,1%). Il centrosinistra è molto più indietro: 30% dei voti alla Camera (in calo dello 0,6%) e 29,9% al Senato (-0,7%).

Iscriviti a Money.it