Scadenze rottamazione bis: verso la proroga delle rate a dicembre 2018

Proroga a dicembre per le rate della rottamazione bis delle cartelle in scadenza a settembre, ottobre e novembre? Nel testo del Decreto Milleproroghe 2018 trasmesso al Senato sparisce l’emendamento proposto dalla Maggioranza di Governo.

Scadenze rottamazione bis: verso la proroga delle rate a dicembre 2018

Proroga in arrivo per le scadenze della rottamazione bis 2018? Pare di no.

Il testo dell’emendamento presentato dal Deputato del M5S Giuseppe Buonpane, Relatore del Decreto Milleproroghe, non è inserito tra le modifiche apportate in sede di conversione alla Camere del DL n. 91 del 25 luglio 2018, approvato il 13 settembre scorso.

Non è chiaro quindi il perché della mancata proroga delle rate della rottamazione, proposta dalla stessa Maggioranza di Governo e che sembrava ormai essere una certezza.

C’è da sottolineare come il testo, tornato nuovamente al Senato, potrebbe esser nuovamente modificato e che quindi per parlare di notizie ufficiali è necessario attendere che si concluda l’iter di conversione del Decreto Milleproroghe 2018.

L’attenzione dei più è concentrata sulla pace fiscale che dovrebbe veder la luce con la Legge di Bilancio 2019, ma gli esponenti della Maggioranza hanno manifestato l’intenzione di rendere più agevole la chiusura della rottamazione delle cartelle introdotta dal Governo Renzi-Gentiloni.

La proroga della scadenza per le rate della rottamazione era contenuta in uno degli emendamenti al Milleproroghe, il decreto legge n. 91 del 25 luglio 2018.

Tuttavia, leggendo il testo della legge di conversione del Milleproroghe integrato con le modifiche apportate alla Camera, non si trova traccia dell’emendamento di proroga.

Il decreto, approvato dalla Camera con voto di fiducia il 13 settembre 2018, è ora al Senato e il termine per la conversione in legge è fissato al 25 settembre.

Sarà breve l’attesa per capire se le modifiche proposte diventeranno ufficiali e si vi saranno ulteriori novità.

Intanto vediamo di seguito come cambiano le scadenze della rottamazione bis qualora la proroga delle rate annunciata come ormai ufficiale venga inserita dal Senato nel testo del Milleproroghe.

Scadenze rottamazione bis: verso la proroga delle rate a dicembre 2018

L’iter di conversione in legge del decreto Milleproroghe 2018 potrebbe rivelarsi ricco di novità anche al Senato e tra queste una delle più rilevanti riguarda la possibile revisione del calendario delle scadenze della rottamazione bis delle cartelle.

Si tratta di una proposta già avanzata alla Camera, con l’emendamento all’articolo 11 presentato dai Relatori, il quale prevede che:

“I termini per il pagamento delle rate di cui all’articolo 1, comma 6, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172, in scadenza nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2018 sono fissati al 7 dicembre 2018 e il termine per il pagamento della rata in scadenza nel mese di febbraio 2019 è fissato nel mese di maggio 2019.”

In sostanza cambierebbe il calendario delle scadenze, e la novità introdotta dall’emendamento stabilisce la proroga al 7 dicembre 2018 delle rate della rottamazione in scadenza a settembre, ottobre e dicembre. Sarà invece rinviata a maggio 2019 la rata in scadenza a febbraio.

Scadenze che andrebbero a sovrapporsi con il periodo temporale in cui la discussione sulla Legge di Bilancio 2019 sarà ormai alle battute finali e, con essa, anche il progetto pace fiscale della Lega dal quale potrebbero essere esclusi proprio i “morosi” delle precedenti definizioni agevolate.

Tornando alla rottamazione, bisogna tuttavia sottolineare che ad esser prorogate sarebbero soltanto le scadenze relative ai carichi affidati tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2017.

Si ricorda a tal proposito che la rottamazione delle cartelle introdotta dalla scorsa Manovra si rivolge a tre diverse categorie di contribuenti e debiti: quelli con cartelle affidate da gennaio a settembre 2017, i carichi affidati dal 2000 al 2016 e, infine, i cosiddetti ripescati esclusi dalla precedente rottamazione in quanto al 24 ottobre 2016 avevano piani di rateazione in corso con l’ex Equitalia e non erano in regola con i pagamenti.

Scadenze rottamazione bis 2018: ecco quando si paga

Nell’attesa della conversione in legge del Decreto Milleproroghe 2018 e quindi della sua approvazione definitiva, le scadenze della rottamazione bis sono così delineate - e così saranno qualora non vi siano ulteriori novità:

Rottamazione cartelle affidate da gennaio a settembre 2017:
1° rata entro il 31 luglio 2018;
2° rata entro il 30 settembre (che essendo domenica slitta al 1° ottobre);
3° rata entro il 31 ottobre;
4° rata entro il 30 novembre;
5° e ultima rata entro il 28 febbraio 2019.

Rottamazione cartelle 2000-2016 e “ripescati”:
1° rata entro il 30 settembre (slitta anche in questo caso al 1° ottobre);
2° rata entro il 30 novembre;
3° rata entro il 28 febbraio 2019.

Come evidenziato precedentemente, ad essere interessati dalla proroga delle scadenze della rottamazione bis potrebbero essere in ogni caso solo i contribuenti con cartelle affidate tra gennaio e settembre 2017.

Resta invece invariato il calendario dei versamenti relativi alla rottamazione di cartelle più vecchie.

Oltre alla proroga al 7 dicembre 2018 della scadenze delle rate di settembre, ottobre e novembre, l’emendamento punta a rinviare al mese di maggio 2019 il pagamento della rata di febbraio, ovvero dell’ultima prevista per la conclusione della procedura di rottamazione delle cartelle.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Rottamazione cartelle Equitalia

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Martina Cancellieri -

Rottamazione cartelle: slitta al 1° ottobre la scadenza della rata di fine settembre

Rottamazione cartelle: slitta al 1° ottobre la scadenza della rata di fine settembre

Commenta

Condividi

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

6 giorni fa

Pace fiscale, condono anche per multe e bollo auto nel 2019?

Pace fiscale, condono anche per multe e bollo auto nel 2019?

Commenta

Condividi

Giorgio Battisti -

Pace fiscale: come funziona il maxi-condono delle cartelle

Pace fiscale: come funziona il maxi-condono delle cartelle

Commenta

Condividi