Restituzione contributo a fondo perduto non spettante, codice tributo F24 e istruzioni

Anna Maria D’Andrea

12/04/2021

12/04/2021 - 17:27

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Restituzione spontanea contributo a fondo perduto con modello F24, utilizzando i codici tributo istituiti dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24/E del 12 aprile 2021. Di seguito le istruzioni operative.

Restituzione contributo a fondo perduto non spettante, codice tributo F24 e istruzioni

Restituzione contributo a fondo perduto non spettante con modello F24 Elide: è l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24/E del 12 aprile 2021 a fornire le istruzioni operative ed il codice tributo da utilizzare.

Nel caso di percezione di un contributo a fondo perduto in tutto o in parte non spettante, il contribuente potrà procedere alla restituzione spontanea con il modello F24 Elide, versando capitale, interessi e relative sanzioni.

Sono quindi tre i codici tributo F24 istituiti dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24/E, da utilizzare anche in caso di invio di domanda di rinuncia.

Restituzione contributo a fondo perduto non spettante, codice tributo F24 e istruzioni

La restituzione del contributo a fondo perduto non spettante dovrà essere effettuata presentando il modello F24 Elide, sia nell’ipotesi di accredito su conto corrente della somma spettante che in caso di utilizzo in compensazione.

La risoluzione n. 24/E del 12 aprile 2021, la stessa con la quale vengono fornite le indicazioni per usare il fondo perduto come credito d’imposta, fornisce i codici tributo da indicare nel modello F24 Elide per restituire spontaneamente la somma non spettante.

Sono tre i codici da indicare nel modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”:

  • “8128” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni - Restituzione spontanea - CAPITALE – art. 1 DL n. 41 del 2021”;
  • “8129” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni - Restituzione spontanea - INTERESSI – art. 1 DL n. 41 del 2021”;
  • “8130” denominato “Contributo a fondo perduto Decreto Sostegni - Restituzione spontanea - SANZIONE – art. 1 DL n. 41 del 2021”.

Per il versamento della somma non spettante non è possibile avvalersi della compensazione.

Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 24/E del 12 aprile 2021
Istituzione dei codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 1 del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, e per la restituzione spontanea, tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, del contributo non spettante

Restituzione contributo a fondo perduto: come compilare il modello F24 Elide

Per quel che riguarda le istruzioni di compilazione del modello F24 Elide, ai fini della restituzione del contributo a fondo perduto non spettante, i codici tributo dovranno essere esposti in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, indicando:

  • nella sezione “CONTRIBUENTE”, nei campi “codice fiscale” e “dati anagrafici”, il codice fiscale e i dati anagrafici del soggetto tenuto al versamento;
  • nella sezione “ERARIO ED ALTRO”, sono indicati:
    • nel campo “tipo”, la lettera “R”;
    • nel campo “elementi identificativi”, nessun valore;
    • nel campo “codice”, uno dei codici tributo istituiti con la presente risoluzione (8128, 8129 oppure 8130);
    • nel campo “anno di riferimento”, l’anno in cui è stato riconosciuto o utilizzato in compensazione il contributo, nel formato “AAAA”;
    • nel campo “importi a debito versati”, l’importo del contributo a fondo perduto da restituire, ovvero l’importo della sanzione e degli interessi, in base al codice tributo indicato.

Si ricorda che sulle sanzioni dovute in caso di restituzione spontanea del contributo a fondo perduto è possibile applicare il ravvedimento operoso.

Iscriviti alla newsletter