Vuoi sapere quanti soldi fa Youtube con la pubblicità? Ecco

Alphabet ha rivelato per la prima volta nella sua storia i volumi economici delle varie unità aziendali di Google, inclusa la pubblicità su YouTube

Vuoi sapere quanti soldi fa Youtube con la pubblicità? Ecco

Quanti soldi fa Youtube con la pubblicità? Una domanda che in molti almeno una volta si sono posti, costretti però ad accontentarsi solo di stime o rilevazioni indirette.

Adesso però Alphabet ha comunicato, per la prima volta nella sua storia, i volumi economici di diverse tra le maggiori divisioni aziendali di Google, inclusa la pubblicità su YouTube.

Quella che ne è venuta fuori è una cifra notevole ma tutto sommato preventivabile, vista l’utenza della piattaforma e la sempre crescente attenzione delle aziende, intenzionate ad appoggiarsi a Youtube per diversi formati e versioni delle pubblicizzazioni dei loro marchi.

LEGGI ANCHE: Quanto guadagnano gli Youtuber italiani?

Vuoi sapere quanti soldi fa Youtube? Ecco

Secondo quanto rivelato da Alphabet, nel 2019 Youtube ha generato entrate pubblicitarie per 15 miliardi di dollari.

Le vendite di annunci sono aumentate del 36% rispetto al 2018 e dell’86% rispetto al 2017:

“Per fornire ulteriori informazioni sulla nostra attività e sulle opportunità future, stiamo divulgando le entrate su una base più ampia, frammentata, anche per quel che riguarda la ricerca, gli annunci YouTube e il cloud”,

ha dichiarato il direttore finanziario di Alphabet, Ruth Porat.

Le azioni della società sono calate di quasi il 5% lunedì, dopo che la compagnia ha fatto registrare entrate al di sotto delle proiezioni degli analisti di Wall Street per quanto riguarda i tre mesi conclusi a dicembre.

Il fatturato complessivo ha segnato quota 46 miliardi di dollari per il trimestre, leggermente meno delle previsioni a 46,9 miliardi. Ma i profitti si sono mostrati ben al di sopra delle aspettative, con utili per 15,35 dollari ad azione, contro i 12,53 delle aspettative.

Il core business che Google etichetta alla voce “Ricerca e altro” rappresenta il 60% delle vendite totali di Alphabet, la cui crescita delle entrate sembra in rallentamento. Il +17% dell’ultimo trimestre è infatti un, seppur parziale, ridimensionamento rispetto al +20% e al +19% dei due trimestri precedenti e tassi di crescita sempre superiori al +20% negli anni precedenti.

L’attività pubblicitaria di Google è maturata molto negli ultimi anni, tanto da spingere analisti e investitori a chiedersi se altre divisioni aziendali possano davvero diventare fattori di ricavo significativi in futuro.

I conti di pochi giorni fa sono stati i primi da quando il CEO Sundar Pichai, che era già a capo di Google, è diventato anche amministratore delegato della società madre Alphabet, a seguito delle dimissioni dei fondatori Sergey Brin e Larry Page dello scorso dicembre.

I maggiori dettagli relativi ai conti hanno incontrato l’apprezzamento della maggioranza degli analisti, in primis quelli di Goldman Sachs; Heather Bellini ha apertamente ringraziato la società per la sua maggiore trasparenza:

“Grazie mille per la divulgazione più dettagliata; penso che queste siano le informazioni più complete su Alphabet da quando copro l’azienda”.

Dai documenti si rileva che la forte crescita dell’attività pubblicitaria di YouTube durante l’anno è stata trainata in particolare dai grandi marchi ma anche dai cosiddetti annunci a “risposta diretta”, ovvero i click-to-buy pubblicati su video di recensioni dei prodotti.

In più, YouTube ha incassato 3 miliardi di dollari da entrate non pubblicitarie come gli abbonamenti, nei tre mesi terminati a dicembre.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su YouTube

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories