Programma Forze Armate del Centrodestra per le elezioni 2018

Centrodestra, Silvio Berlusconi a “Che tempo che fa” ha illustrato le priorità del futuro Governo per le Forze dell’Ordine: aumenti di stipendio, nuove assunzioni e promozioni per il personale in servizio.

Programma Forze Armate del Centrodestra per le elezioni 2018

La coalizione di Centrodestra - formata da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e dal quarto polo Noi con l’Italia - si presenterà alle elezioni del 4 marzo con un programma politico ben articolato che tocca diversi aspetti.

Un programma fatto di 10 punti, tra i quali figurano la riforma della giustizia, del fisco (tramite l’introduzione della flat tax) e del comparto difesa e sicurezza. Ed è proprio di quest’ultima che vi vogliamo parlare in questo articolo mettendo in risalto quali sono i progetti futuri del Centrodestra per le Forze dell’Ordine italiane.

Per aiutarvi nella difficile decisione su chi votare alle prossime elezioni politiche, infatti, abbiamo scelto di analizzare nel dettaglio i programmi politici delle singole forze in campo; dopo quanto fatto con il Movimento 5 Stelle, e con il Partito Democratico, quindi, è arrivato il momento di approfondire il programma del Centrodestra focalizzandoci su uno dei punti di maggior interesse per le Forze dell’Ordine, ossia quello riguardante il comparto difesa e sicurezza.

Del programma del Centrodestra per le Forze dell’Ordine ne ha parlato Silvio Berlusconi in più di un’occasione, indicando anche i possibili Ministri della Difesa e dell’Interno (due ministeri che inevitabilmente interessano particolarmente alle Forze Armate e di Polizia).

Vediamo quali sono le intenzioni del Centrodestra per quel che concerne il futuro delle Forze Armate italiane.

Berlusconi e il programma del Centrodestra

Silvio Berlusconi ospite a “Che tempo che fa” - talk show condotto da Fabio Fazio - ha presentato programma per le Forze Armate e di Polizia del Centrodestra.

Per Berlusconi questa è stata l’occasione per spiegare la sua uscita “infelice” di qualche giorno fa, quando a Telelombardia ha dichiarato di voler utilizzare la maggior parte delle Forze Armate per tutelare la sicurezza delle città. Fin qui nulla di strano se non avesse aggiunto che i militari trascorrono il tempo nelle caserme “giocando a carte”.

Nel dettaglio, Berlusconi ha spiegato che il programma del Centrodestra per le Forze Armate si articola in tre punti:

  • nuove assunzioni per completare gli organici;
  • consistente aumento di stipendio;
  • via ad una nuova fase di promozioni.

Secondo Berlusconi raggiungere questi tre obiettivi è possibile, dal momento che gli esperti incaricati dal Centrodestra hanno verificato la fattibilità di questo programma.

Il leader di Forza Italia poi non ha rinnegato quanto fatto dai suoi precedenti Governi; d’altronde è stato lui stesso a bloccare il contratto delle Forze dell’Ordine, ma allora si stava attraversando un periodo di crisi e bisognava tener conto delle richieste dell’Unione Europea.

Adesso che la crisi è finita si può riprendere da dove si era lasciato, dando alle Forze Armate la dignità che meritano.

Più sicurezza per le strade

Della sicurezza per le strade Silvio Berlusconi ne ha parlato anche al programma TV di Canale 5 “Domenica Live” dove ha dichiarato di voler dare molta importanza - qualora il Centrodestra dovesse vincere le elezioni - ai provvedimenti riguardanti la sicurezza del Paese.

Per questo motivo ci sarà un maggior dispiegamento di Forze dell’Ordine nelle città, attraverso l’estensione dell’esperimento “Strade sicure” che ha coinvolto l’Esercito. Inoltre, il Centrodestra è favorevole all’introduzione di una nuova figura: il poliziotto - o il carabiniere - di quartiere.

Lotta al terrorismo e immigrazione

Tra i punti del programma elettorale del Centrodestra non poteva mancare la lotta al terrorismo. Ciò avverrà appunto con un maggior dispiegamento di forze armate nelle strade italiane, ma anche attraverso la ripresa del controllo dei confini, così da bloccare gli sbarchi e respingere gli immigrati non regolare.

Un altro provvedimento riguarda la stipula di una sorta di Piano Marshall riservato all’Africa, ossia una serie di accordi con i Paesi di origine dei cosiddetti migranti economici.

La sicurezza è sempre legittima

Con il Centrodestra al Governo si tornerà a parlare di una legge sulla legittima difesa. Salvini, Berlusconi e Meloni, infatti, sono favorevoli all’introduzione del principio per cui la difesa è sempre legittima, molto caro specialmente alla Lega Nord.

Molto probabilmente ad essere approvato non sarebbe il disegno di legge sulla legittima difesa votato alla Camera dei Deputati (ma mai al Senato) nel maggio del 2017 sul quale Salvini non è mai stato favorevole; sarà un disegno di legge nuovo, nel quale ci dovrebbero essere delle norme meno restrittive sulla legittima difesa.

Valorizzazione delle Forze Armate

Il Centrodestra vuole aumentare gli stanziamenti per la Difesa, così da adeguarsi ai parametri medi degli altri Paesi Occidentali.

In questo modo sarà più semplice tutelare la dignità delle Forze Armate e dell’Ordine concedendo loro un aumento di stipendio e più i mezzi e le tecnologie necessarie per il contrasto del crimine e del terrorismo.

Ci sarà anche un incremento del personale per far fronte alle carenze di organico.

Infine, il Centrodestra promette la revisione della legge sulla tortura - per la quale ci sono state molte polemiche da parte delle Forze Armate - ed un inasprimento di pena per il reato di violenza contro pubblico ufficiale.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Elezioni politiche 2018

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \