Programma Forza Italia, tutte le idee di Berlusconi in vista delle elezioni politiche

Programma Forza Italia: dalle pensioni minime a 1.000 euro alla riforma della Giustizia, ecco tutte le idee di Silvio Berlusconi per le elezioni politiche del 2018.

Programma Forza Italia, tutte le idee di Berlusconi in vista delle elezioni politiche

Silvio Berlusconi è già in campagna elettorale e il programma di Forza Italia ormai si sta sempre più delineando. Dopo il successo nel voto in Sicilia, ecco che gli azzurri sono già proiettati alle elezioni politiche che si terranno nel 2018.

Dalle pensioni minime portate a 1.000 fino alla riforma della Giustizia, vediamo allora quali sono tutte le proposte per il programma di Forza Italia che Silvio Berlusconi sarebbe pronto a mettere in campo per riuscire a conquistare la fiducia e il voto degli italiani.

Silvio Berlusconi di nuovo in campo

Come sente odore di elezioni politiche Silvio Berlusconi, in barba alle sue 81 candeline, trova sempre il modo di essere al centro dell’attenzione. Anche se sarà molto difficile una sua candidatura, la sentenza definitiva di Strasburgo in merito al suo ricorso non dovrebbe arrivare nel tempo utile, l’ex premier affila già le sue armi in vista della campagna elettorale.

Prima di parlare del programma politico di Forza Italia, è bene capire però come si presenteranno gli azzurri alle prossime elezioni in virtù anche della nuova legge elettorale denominata Rosatellum-bis.

Visto che sono previste le coalizioni, il di conseguenza centrodestra sarà ampio e coeso continuando a fare perno sul triumvirato formato da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia.

Con ogni probabilità poi si andranno ad aggiungersi anche l’UdC, il Movimento Animalista più varie forza centriste come quelle che fanno capo a Raffaele Fitto o a Gianfranco Rotondi, con le quali si potrebbero stringere degli accordi locali nei vari collegi soprattutto al Sud.

Stando così il centrodestra è il grande favorito alle prossime elezioni. Un tacito accordo tra Berlusconi e Salvini però prevede che non venga delineato nessun eventuale premier prima del voto: chi tra Forza Italia e Lega Nord otterrà più preferenze alle fine deciderà l’eventuale Presidente del Consiglio.

Mentre il centrosinistra litiga e il Movimento 5 Stelle, anche se primo partito del paese secondo i sondaggi, rimane comunque distante, ecco dunque che Silvio Berlusconi ha deciso di giocare d’anticipo anticipando quelli che potrebbero essere alcuni punti del programma elettorale di Forza Italia.

Il programma di Forza Italia

Ancora vige incertezza su quando sarà la data delle prossime elezioni politiche. L’attuale legislatura vedrà la sua naturale scadenza a fine febbraio, con il voto che quindi dovrebbe cadere a fine aprile o agli inizi di maggio.

Molti partiti però hanno fretta e quindi, una volta approvata le legge di Bilancio che deve ottenere il via libera definitivo entro la fine dell’anno, l’attuale governo potrebbe decidere di considerare concluso il proprio mandato anticipando così il voto. Nel caso dunque si andrebbe alle urne a marzo.

A prescindere dalla data, Silvio Berlusconi sembrerebbe avere già le idee molto chiare su quali dovranno essere i punti al centro del programma di Forza Italia. Il contrasto alla povertà e la sicurezza saranno i due cavalli di battaglia a riguardo.

Ecco dunque tornare in auge l’aumento delle pensioni minime a 1.000 euro per tredici mensilità. La novità poi sarebbe quella che il provvedimento andrebbe a interessare anche le casalinghe.

Anche dal punto fiscale si andrebbe incontro alla cancellazione del bollo, della tassa sulla prima casa, sulle donazioni e sulle successioni. Addio in maniera definitiva anche a Equitalia e istituzione di una flat tax, con questo taglio delle tasse che sarebbe finanziato con la diminuzione della spesa statale.

Noi faremo una riorganizzazione totale del sistema introducendo una flat tax che sarà inferiore a tutte le aliquote in corso adesso: sarà del 20-22-25%. E’ una tassa che si sente giusta che toglie le sacche di evasione ed elusione Questa tassa sarà inferiore a tutte le aliquote in corso adesso e prevederà la progressività di modo che sotto i 10 o i 12 mila euro di reddito non ci sarà da pagare niente.

Anche per quanto riguarda chi possiede degli animali domestici, Berlusconi ha parlato di un veterinario gratuito ogni quindici giorni e anche della possibilità di togliere l’Iva dai cibi per i cani.

Oltre alla sempre in auge riforma della Giustizia, vecchio pallino questa dell’ex premier, grande attenzione anche sul tema della sicurezza dove al primo posto c’è l’obiettivo di fermare l’arrivo di migranti nel nostro paese.

Meno tasse, pensioni più ricche e lotta all’immigrazione, questi sembrerebbero essere i punti fondamentali del programma di Forza Italia. Un mix che Silvio Berlusconi spera possa rivelarsi vincente, per ritornare così al governo dopo la fine anzitempo del suo ultimo esecutivo nel 2011.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Silvio Berlusconi

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Alessandro Cipolla -

Berlusconi strizza l’occhio a Gentiloni, Salvini furioso. Quale futuro per il centrodestra?

Berlusconi strizza l'occhio a Gentiloni, Salvini furioso. Quale futuro per il centrodestra?

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

Sondaggi: Renzi nei testa a testa batte Di Maio e Berlusconi. Rimpianto ballottaggio?

Sondaggi: Renzi nei testa a testa batte Di Maio e Berlusconi. Rimpianto ballottaggio?

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

“Mai con Berlusconi”. Renzi a differenza degli scissionisti può dirlo

“Mai con Berlusconi”. Renzi a differenza degli scissionisti può dirlo

Commenta

Condividi