Movimento Animalista: sondaggi e chi ha aderito all’ultima idea politica di Berlusconi

Movimento Animalista: i sondaggi e chi ha aderito al nuovo progetto politico di Michela Brambilla che ha la benedizione anche di Silvio Berlusconi.

Movimento Animalista: sondaggi e chi ha aderito all'ultima idea politica di Berlusconi

Movimento Animalista: dopo la presentazione ufficiale della nuova forza politica ideata da Silvio Berlusconi e portata avanti da Michela Brambilla, vediamo chi ha aderito e i sondaggi in vista delle prossime elezioni politiche.

Dopo tanti progetti a riguardo alla fine ha preso vita il Movimento Animalista, un’associazione che si propone come scopo quello di tutelare il patrimonio naturale, gli animali e i loro diritti, anche proponendosi come forza politica.

Presidente del Movimento Animalista è Michela Vittoria Brambilla, che ha annunciato come questa nuova creatura politica avrà un percorso autonomo, anche se appare scontato alla fine un apparentamento con Silvio Berlusconi, autentico deus ex machina del progetto.

Stando agli ultimi sondaggi politici, il Movimento Animalista potrebbe riscuotere anche un buon risultato elettorale, anche se raggiungere il 20% come ipotizzato da Berlusconi nel video della presentazione del progetto è alquanto improbabile.

Movimento Animalista: programma e chi ha aderito

Da quando Silvio Berlusconi ha reso noto all’intera nazione il suo affetto per i suoi cani attraverso numerosi servizi fotografici e video, fin da subito si era iniziato a parlare della nascita di una forza politica che si potesse ispirare ai valori ambientalisti e della difesa degli animali.

Ecco dunque che il 23 maggio 2017 a Milano avviene la presentazione ufficiale del Movimento Animalista, che si struttura come un’associazione senza scopo di lucro non nascondendo però fin da subito la sua ambizione di prendere parte anche alla vita politica del paese.

Ispiratore dunque del Movimento è Silvio Berlusconi, mentre l’attuale deputata di Forza Italia ed ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla è stata insignita della carica di presidente dell’associazione.

Il Movimento Animalista si è poi organizzato con una struttura di coordinamenti regionali, provinciali e cittadini. Vice presidente è stato nominato Edgar Meyer, già presidente di Gaia Animali e Ambiente onlus, ma molte altri esponenti di spicco del settore ambientalista e della tutela degli animali potrebbero decidere di aggregarsi.

L’idea di fondare il Movimento animalista viene dal basso, nasce dalla presa d’atto della generale insensibilità per la tutela dei diritti degli animali da parte di chi, a tutti i livelli, ci governa. Assistiamo ad un paradosso: mentre la società civile è sempre più attenta ai temi animalisti, politici e amministratori quando va bene li ignorano e quando va male prendono la direzione contraria, in ossequio a lobby controinteressate che si presumono portatrici di voti. Ebbene, noi siamo qui non solo per ricordare che votano anche gli amici degli animali, e sono la maggioranza, ma soprattutto per dare al nostro impegno, finora di natura sociale, un chiaro sbocco politico.

Con queste parole la Brambilla spiega dunque quale sia il programma del Movimento, definito “non legato ad alcun partito ed è assolutamente indipendente” tanto da annunciare che alle elezioni presenterà il proprio simbolo e sosterrà i suoi candidati.

Di recente anche Silvio Berlusconi ha proposto nel suo programma delle misure in favore dei possessori degli animali domestici, come il veterinario gratuito ogni quindici giorni e l’abolizione dell’Iva per quanto riguarda il cibo dei cani.

Difficile quindi non immaginare un futuro politico per il Movimento Animalista lontano da Forza Italia, soprattutto alla luce del fatto che diversi sondaggi attestano alla Brambilla una percentuale di voti non di poco conto.

I sondaggi

Quando ha parlato alla presentazione del Movimento Animalista, Silvio Berlusconi snocciolando una serie di numeri frutto di indagini commissionate si è sbilanciato fino a parlare di una forza politica capace di poter raggiungere anche il 20%.

Una stima più che lusinghiera e che andrebbe a scavalcare anche quella di Forza Italia. Tutta una serie poi di sondaggi parlavano di un Movimento che poteva ambire al raggiungimento del 3%.

Nel suo consueto sondaggio politico settimanale per il Tg La7, dal 25 settembre l’istituto EMG Acqua ha iniziato anche a includere il Movimento Animalista, che al suo esordio è stato attestato all’1,4%.

Dopo l’esordio nei sondaggi però, le indagini settimanali sempre condotte da EMG, hanno iniziato a paventare un costante calo per il Movimento, tanto che a fine ottobre veniva dato allo 0,8%.

Per Ipr Marketing però la nuova forza politica della Brambilla potrebbe anche raggiungere il 3,5% a livello nazionale, una percentuale questa che se fosse veritiera garantirebbe al Movimento Animalista l’approdo in Parlamento anche senza coalizzarsi.

Vista però l’approvazione del Rosatellum-bis, con il ritorno delle coalizioni per una forza politica presentarsi da sola potrebbe essere una scelta molto rischiosa, soprattutto se si tratta di un partito appena nato.

Come dichiarato dalla Brambilla quindi il Movimento Animalista potrebbe presentarsi alle prossime elezioni con il proprio simbolo, in coalizione però con un centrodestra formato anche da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia.

In una tornata elettorale che si preannuncia essere molto incerta ed equilibrata, questa nuova forza politica potrebbe portare alla causa del centrodestra voti che, una volta chiuse le urne, potrebbero anche risultare dicisivi.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Silvio Berlusconi

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Alessandro Cipolla -

Berlusconi strizza l’occhio a Gentiloni, Salvini furioso. Quale futuro per il centrodestra?

Berlusconi strizza l'occhio a Gentiloni, Salvini furioso. Quale futuro per il centrodestra?

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

Sondaggi: Renzi nei testa a testa batte Di Maio e Berlusconi. Rimpianto ballottaggio?

Sondaggi: Renzi nei testa a testa batte Di Maio e Berlusconi. Rimpianto ballottaggio?

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

“Mai con Berlusconi”. Renzi a differenza degli scissionisti può dirlo

“Mai con Berlusconi”. Renzi a differenza degli scissionisti può dirlo

Commenta

Condividi