Perché lo spread sta risalendo? I motivi

Perché lo spread Btp-Bund è tornato a fare paura: i motivi dell’impennata spiegati

Perché lo spread sta risalendo? I motivi

Perché lo spread Btp-Bund è tornato a salire finendo nuovamente sulle prime pagine dei quotidiani nazionali?

Una domanda che, nelle ultime giornate, si sono posti in molti. Il differenziale di rendimento tra titoli di Stato italiani e tedeschi ha ricominciato la sua scalata sopra i 280 punti base e si è riavvicinato minacciosamente ai 290.

I motivi di questa risalita dello spread Btp-Bund dovrebbero essere ricercati non soltanto nelle ultime, spaventose dichiarazioni di Matteo Salvini, ma anche e soprattutto nelle difficoltà interne che il Governo sta fronteggiando.

Perché lo spread Btp-Bund risale: i motivi

Nella giornata di ieri, martedì 14 maggio, Matteo Salvini è tornato ad attaccare le autorità europee dicendosi pronto a sforare le regole sul debito pubblico e sul deficit.

“Fino a che nel nostro Paese la disoccupazione non sarà dimezzata, fino a che non arriveremo al 5%, spenderemo tutto quello che dovremo spendere. E se qualcuno a Bruxelles si lamenta, ce ne faremo una ragione”.

Le dichiarazioni del Ministro hanno colpito nel segno lo spread Btp-Bund che già nelle giornate precedenti aveva ripreso la sua scalata. Dai 277 punti base di lunedì, il differenziale è immediatamente schizzato su quota 284 mentre l’euro ha perso terreno contro il dollaro.

A pesare sullo spread Btp-Bund, però, non sono state soltanto le frasi di Salvini. Nelle ultime settimane le difficoltà e gli scontri interni al Governo sono emersi in tutta la loro potenza. Le posizioni di Lega e Movimento 5 stelle si sono irrigidite e allontanate, il tutto a circa un mese dalla elezioni europee di fine maggio.

Tra gli elementi degni di nota come non citare il caso di Armando Siri, sottosegretario alle infrastrutture indagato per corruzione e revocato qualche giorno fa dal premier Conte, o ancora le preoccupazioni economiche legate alla tegola della Commissione europea.

La tensione è stata tale da portare gli analisti di ING a risvegliare lo spettro di elezioni anticipate in Italia.

Dai 252 punti base di inizio maggio, il differenziale tra i titoli di Stato italiani e tedeschi è risalito minacciosamente fino ad arrivare oggi intorno ai 287. Al momento in cui si scrive lo spread Btp-Bund sta avanzando del 2,5%, sostenuto da un rendimento del decennale italico al 2,78% e da un tedesco di pari scadenza a -0,09%.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su Spread Italia

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

GGM • 1 settimana fa

«Fino a che nel nostro Paese la disoccupazione non sarà dimezzata, fino a che non arriveremo al 5%, spenderemo tutto quello che dovremo spendere.» è esattamente quello che ha fatto la Grecia prima di fallire. Così ha perso la propria sovranità nazionale, perchè non essendo più in grado di ripagare il debito, i suoi debitori hanno imposto le proprie decisioni. Ma questo signore sa quello che sta dicendo? Vuole forse la rovina dell’Italia?

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.