Italia: Salvini, pronti a sforare le regole Ue su deficit e debito

In vista della prossima tornata elettorale del 26 maggio, Salvini torna ad attaccare le autorità europee. Scintille anche con l’alleato di governo, Luigi di Maio.

Italia: Salvini, pronti a sforare le regole Ue su deficit e debito

Siamo pronti a sforare le normative europee in tema di debito e deficit. È quanto ha detto il Ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso dell’inaugurazione della nuova sede della Cassa depositi e prestiti.

“Fino a che nel nostro Paese la disoccupazione non sarà dimezzata, fino a che non arriveremo al 5%, spenderemo tutto quello che dovremo spendere”.

Il Ministro si è appellato agli italiani, chiedendo una mano nelle prossime elezioni europee “per cambiare questa Europa mettendo al centro i diritti e lavoro”.

Salvini: rilievi di Bruxelles non ci interessano

“Se servirà infrangere alcuni limiti del 3%, del 130-140%, noi tiriamo dritti”, ha rimarcato il vicepremier.

“Se gli italiani ci danno mandato, di alcuni vincoli europei faremo volentieri a meno", ha aggiunto. «E se qualcuno a Bruxelles si lamenta, ce ne faremo una ragione».

Salvini: direttiva banche va cambiata

Per quanto riguarda il dossier Carige, particolarmente caldo in questi giorni dopo che Blackrock si è defilata, Salvini ha detto di star valutando se sia il caso di nazionalizzare.

«So per certo che occorre cambiare l’Europa soprattutto per i disastri che ha causato alle banche italiane e non solo”.

In particolare, il n.1 della Lega, ha puntato il dito sulla direttiva banche che “ha rovinato troppi risparmiatori, troppe banche: ci hanno costretto a trasformare in Spa banche che funzionavano, hanno rischiato di rovinare il credito cooperativo, il sistema delle banche popolari”.

La normativa sulle banche e sul risparmio “è la prima che andremo a cambiare in Europa».

Salvini: da 5S troppi “no”

«Iniziano a essere troppi i no», ha detto riferendosi agli alleati di governo. “Dicono no all’autonomia, no alla flat tax, no al nuovo decreto sicurezza”.

A Di Maio, che ha definito prioritaria la legge sulla Sanità rispetto alle autonomie regionali, “se qualcuno cambia idea o ha tempo da perdere lo spieghi agli italiani.

«Per me l’emergenza è la riduzione delle tasse e l’autonomia permette di spendere meno e spendere meglio».

LEGGI ANCHE:
Italia: Bruxelles sbaglia, da revisione output gap maggiori margini su conti pubblici

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.