Neymar via dal PSG grazie alla FIFA? Ecco come funziona l’art.17

Ecco cos’è e come funziona l’articolo 17 del Regolamento FIFA che permetterebbe al calciatore brasiliano Neymar di liberarsi dal PSG pagando un indennizzo economico di circa 170 milioni di euro

Neymar via dal PSG grazie alla FIFA? Ecco come funziona l'art.17

La sessione estiva di calciomercato si è conclusa, ma la guerra tra Neymar Jr. e il PSG è ancora in atto. Infatti, se negli ultimi giorni di mercato il ritorno dell’attaccante brasiliano al Barcellona sembrava ormai cosa fatta, tuttavia è sfumato definitivamente. Tant’è che l’operazione più importante del PSG è stata quella che ha portata all’acquisto dell’ex capitano dell’Inter Mauro Icardi.

Nonostante ciò, Neymar potrebbe intraprendere un’altra via per liberarsi dal club parigino e ritornare al fianco del suo amico ed ex compagno Lionel Messi, ossia quella indicata da un articolo del Regolamento FIFA sullo status e i trasferimenti internazionali dei calciatori: l’articolo 17.

Esso - che analizza le conseguenze della risoluzione di un contratto senza giusta - permetterebbe a Neymar Jr. di liberarsi dal proprio contratto in essere con il PSG pagando un indennizzo economico che dovrebbe attestarsi intorno ai 170 milioni di euro.

Neymar e l’art.17 della FIFA: come funziona

Introdotto nel Regolamento FIFA - approvato a dicembre 2004 e in vigore da gennaio 2005 - l’articolo 17 a cui si potrebbe appellare Neymar per liberarsi dal PSG permette infatti a qualsiasi calciatore di risolvere unilateralmente il proprio contratto prima della sua scadenza senza incorrere alle sanzioni previste dalla FIFA.

Come rivelato a Money.it dall’avvocato Mattia Grassani, esperto di diritto societario e sportivo, ci si può avvalere di questa possibilità solo dopo che sia volto a termine il periodo di comporto che può essere di 2 o 3 anni:

  • 2 anni: quando il calciatore al momento della firma del contratto ha più di 28 anni;
  • 3 anni: quando il calciatore al momento della firma del contratto ha meno di 28 anni.

Il secondo, ossia quello dei 3 anni, sarebbe il caso di Neymar. L’attaccante brasiliano infatti quando ha firmato il suo contratto con il PSG nell’estate del 2017 aveva 25 anni. Di conseguenza dovrebbe aspettare il 2020.

Cosa deve fare Neymar per liberarsi?

Ovviamente per avvalersi di quanto previsto dall’articolo 17 del Regolamento FIFA, Neymar, e in generale qualsiasi calciatore, dovrà rispettare tre obblighi:

  • comunicare alla società della propria intenzione di esercitare il recesso entro 15 giorni dall’ultima partita giocata con la maglia del club;
  • non concludere un nuovo contratto con una squadra dello stesso campionato nei 12 mesi successivi allo stesso;
  • pagare direttamente l’indennizzo economico. Esso però come succede già per la clausola rescissoria verrà in realtà pagato dal nuovo club.

Inoltre, l’indennizzo - che per quanto riguarda Neymar dovrebbe aggirarsi intorno ai 170 milioni di euro - è stabilito dalla FIFA in base a dei criteri oggettivi, come l’ingaggio percepito dal calciatore e il tempo rimanente alla scadenza del contratto.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Neymar

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.