Perché i mercati stanno rimbalzando (di nuovo)?

Mercati oggi di nuovo in rally grazie alle ultime notizie dagli USA. Che sta succedendo alle Borse?

Perché i mercati stanno rimbalzando (di nuovo)?

I mercati oggi hanno nuovamente intrapreso la via del rialzo sostenuti dalle ultime notizie in arrivo dagli Stati Uniti.

Dopo giorni interi di discussioni e dopo il fallimento delle precedenti votazioni, il Senato è finalmente riuscito ad approvare un maxi piano di stimolo finalizzato a contrastare gli effetti dirompenti del coronavirus.

L’ottimismo riguardante le nuove misure in arrivo dagli USA ha permesso ai mercati oggi di decollare e di mettere a segno progressioni imponenti. Tutti però, si stanno ora chiedendo quanto durerà effettivamente questo clima di euforia.

Mercati oggi festeggiano maxi piano USA: i dettagli

Stando a quanto inizialmente riportato dalla NBC News, i leader della Casa Bianca e del Senato hanno raggiunto un accordo sull’introduzione di un pacchetto di stimoli da 2 trilioni di dollari, pensato per combattere l’impatto economico del coronavirus. I mercati oggi hanno reagito più che positivamente.

Tra le misure trapelate come non annoverare i $500 miliardi di pagamenti diretti ai cittadini, da effettuare in due ondate di assegni fino a $1.200 per individuo (con reddito massimo di $75.000 annui). Ok anche a pagamenti aggiuntivi per le famiglie con bambini, che potrebbero portare il totale a $3.000 per un nucleo di quattro persone, secondo il segretario al Tesoro Steven Mnuchin.

L’andamento delle Borse oggi, mercoledì 25 marzo

Sui mercati oggi, la prima a mostrare tutto il suo ottimismo in seguito alle misure annunciate dagli USA è stata come sempre l’Asia, dove tutti i principali indici cinesi e l’Hang Seng sono riusciti a guadagnare più del 2% e del 3%.

Decisamente più marcate invece le performance del Nikkei, avanzato di oltre l’8% e seguito da un Kospi in rialzo di oltre 5 punti percentuali.

Anche l’Australia e la Nuova Zelanda hanno partecipato al nuovo rally delle Borse e hanno portato a casa rialzi rispettivi del 5,54% e dell’1,21%.

Sui mercati oggi sono continuati i forti rialzi dell’ultima seduta. Ora, come sempre, la palla passerà all’Europa e agli USA.

Cosa è successo ieri sui mercati

I mercati hanno imboccato la via del rialzo già nella giornata di ieri, martedì 24 marzo, dopo le pessime performance registrate nella prima seduta della settimana. Il rally è, come di consueto, iniziato in Asia, dove alcuni indici sono arrivati a guadagnare più del 7% in quello che si è dimostrato un vero e proprio tentativo di rimbalzo.

L’ottimismo si è poi diffuso in Europa e a Wall Street e sui mercati è tornato il sereno.

Secondo numerosi osservatori di mercato, il recupero di ieri potrebbe aver trovato ragion d’essere nelle mosse comunicate dalla Federal Reserve USA che ha lanciato un nuovo Quantitative Easing, stavolta illimitato, con l’obiettivo di proteggere la crescita economica a stelle e strisce.

Le Borse hanno potuto tirare un sospiro di sollievo, eppure secondo le dichiarazioni rilasciate a Bloomberg TV da Jingyi Pan, strategist di IG Asia Pte a Singapore, per poter osservare un recupero sano e solido bisognerà aspettare del tempo.

L’andamento delle Borse martedì 24 marzo

Nelle ultime ore della sessione asiatica uno degli indici migliori è stato senza dubbio il KOSPI sudcoreano, arrivato a guadagnare più di 8 punti percentuali grazie alle misure annunciate dal Paese per stabilizzare i mercati finanziari.

Bene anche il Nikkei e la Nuova Zelanda, entrambi a +7% circa, oltre che l’Australia a +4,17%.

Dalla Cina, i principali indici hanno guadagnato ampio terreno con lo Shanghai ad avanzare di oltre il 2%. In ottima forma anche l’Hang Seng a +4,46%.

Chiusa la seduta asiatica si è aperta come di consueto quella europea dove il rally delle Borse si è mostrato in tutta la sua potenza. Piazza Affari, solo per fare un esempio, ha chiuso a +8,69%, mentre l’Eurostoxx a +9,98%. Tutti i principali indici del Vecchio Continente hanno partecipato al tanto atteso rimbalzo.

Stessa cosa è accaduta a Wall Street, dove l’S&P, il Dow Jones e il Nasdaq hanno registrato progressioni dirompenti:

  • Dow 30: +11,37%;
  • S&P 500: +9,38;
  • Nasdaq: +8,12%.

Dopo queste ottime performance i mercati oggi sono riusciti ad avanzare nuovamente sostenuti dalle misure di stimolo comunicate dagli USA. La domanda, però, rimane. Quanto durerà tutta questa euforia?

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories