Mascherine Ffp2, torna l’obbligo dopo il boom di casi da Omicron 5: ecco dove

Stefano Rizzuti

24 Giugno 2022 - 12:47

condividi

L’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 potrebbe tornare in alcuni ambiti a luglio. Il governo sta predisponendo i nuovi protocolli: ecco dove dovranno essere utilizzate.

Mascherine Ffp2, torna l'obbligo dopo il boom di casi da Omicron 5: ecco dove

L’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 sul lavoro resterà anche a luglio. Questa sembra essere l’intenzione del governo, secondo quanto anticipato da La Stampa. I tecnici dei ministeri del Lavoro e della Salute stanno predisponendo la bozza del documento che sarà, una volta avallato da imprese e sindacati, il nuovo protocollo anti-Covid sui luoghi di lavoro.

Il documento dovrebbe essere varato entro il primo luglio, considerando che la scadenza dell’attuale protocollo è fissata al 30 giugno (anche se potrebbe essere rinnovato per un periodo limitato). L’obiettivo dell’esecutivo è quello di evitare un liberi tutti in estate anche negli uffici e sul lavoro, soprattutto in considerazione dell’aumento dei contagi causato da Omicron 5 e certificato anche dall’ultimo report con Rt di nuovo sopra l’1.

L’idea è che le mascherine Ffp2 tornino al chiuso nei luoghi in cui si incontrano colleghi e clienti, come previsto dalla bozza a cui stanno lavorando i ministeri. Vediamo dove resterà l’obbligo di Ffp2, chi dovrà indossarla e cosa cambierà su distanziamento e smart working.

Lavoro, dove resta l’obbligo di mascherina Ffp2

L’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 resterà per i luoghi di lavoro in cui si è a contatto con il pubblico o dove i colleghi stanno a una distanza troppo ravvicinata tra di loro, non venendo garantito il distanziamento. Quindi l’obbligo verrà mantenuto in due tipologie di situazione: contatti con i clienti esterni e uffici o altri luoghi affollati e con poco distanziamento.

Chi dovrà indossare le mascherine Ffp2

Questo vuol dire che l’obbligo resterà anche a luglio per baristi, camerieri e per chi svolge lavoro allo sportello avendo un rapporto con i clienti, come gli uffici privati, le banche, le poste. Inoltre Confcommercio ha già fatto sapere che chiederà di continuare a indossare le mascherine anche nelle attività commerciali e di ristorazione.

L’obbligo di mascherina Ffp2 resterà anche negli uffici o in fabbrica nel caso in cui non sia possibile rispettare un distanziamento di almeno due metri. Cambierà, infatti, anche la regola sul distanziamento.

Mascherine al lavoro, il distanziamento passa a 2 metri

Potrebbero quindi cambiare anche le regole sul distanziamento al lavoro: i nuovi criteri potrebbero far passare la distanza minima tra colleghi da uno a due metri. Se la distanza è minore di due metri bisognerà indossare le mascherine Ffp2. Resterà inoltre l’indicazione di sanificare scrivanie e oggetti (computer compresi) a fine turno.

Resterà anche la previsione dello smart working per i lavoratori fragili. Non ci saranno invece nuove limitazioni relative all’utilizzo dell’aria condizionata negli uffici, almeno non per motivazioni legate al Covid (le restrizioni riguardano, infatti, solamente le temperature massime come misura contro il caro energia).

Iscriviti a Money.it