Mascherine al chiuso prorogate: ecco dove resta l’obbligo e fino a quando

Emiliana Costa

15/06/2022

16/06/2022 - 11:56

condividi

In Italia, il virus è tornato a correre trainato dalla variante Omicron 5. Mascherine al chiuso prorogate? Ecco dove resta l’obbligo e fino a quando.

Mascherine al chiuso prorogate: ecco dove resta l'obbligo e fino a quando

Da domani, giovedì 16 giugno, decade l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso. Ma è proprio così? Dopo sei settimane in discesa, infatti, in Italia le curve epidemiologiche tornano a salire. Questa settimana, i casi di Covid-19 sono quasi 30 mila in più rispetto a sette giorni fa. Anche i decessi salgono di 73 unità. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute relativo alla settimana 6-12 giugno 2022. Non solo. Nel bollettino di ieri, martedì 14 giugno, il tasso di positività è schizzato al 17,2%. A causare la risalita dei casi, la nuova sottovariante Omicron 5 molto più contagiosa delle precedenti. Sottovariante che si sta diffondendo nel nostro paese.

Intanto, procede la road map degli allentamenti. Oggi 15 giugno, scade l’obbligo di vaccinazione per over 50, lavoratori della scuola e forze dell’ordine. Non solo. Il Consiglio dei ministri ha approvato le nuove regole per le mascherine al chiuso. Ecco dov’è stato prorogato l’obbligo e fino a quando.

Mascherine al chiuso prorogate, ecco dove e fino a quando

Da domani, giovedì 16 giugno, addio all’obbligo di mascherina nei cinema, nei teatri e negli eventi sportivi al chiuso. Non solo. Il Consiglio dei ministri ha appena approvato le nuove regole per le mascherine al chiuso: l’obbligo sarà prorogato fino al 30 settembre su tutti i mezzi di trasporto. Unica eccezione l’aereo, dove l’obbligo di mascherina è stato abrogato.

«Con oggi - ha spiegato Costa in un’intervista al Tg1 - decade l’obbligo di mascherine nei luoghi al chiuso. E un segnale importante è stato anche quello di consentire ai nostri ragazzi di svolgere gli esami sia delle medie che della maturità senza mascherina».

E aggiunge: «Non c’è dubbio che siamo di fronte a un altro passo che ci porta alla normalità. D’altronde, il governo ha sempre adottato il criterio della gradualità».

Dunque l’utilizzo delle mascherine sarà prorogato fino al 30 settembre su tutti i mezzi di trasporto locale e a lunga percorrenza (bus, metro, treni, navi, ncc, ecc). Unica eccezione l’aereo dove l’obbligo è stato abrogato.

Nel provvedimento rientrerebbe anche l’obbligo di mascherine nelle strutture sanitarie, ma non negli istituti scolastici nel corso degli esami del primo e del secondo ciclo di istruzione.

Esami di terza media e maturità senza mascherine

Dopo giorni di tira e molla, la decisione sarebbe arrivata: le mascherine agli esami di terza media e alla maturità saranno solo raccomandate. Sarà dunque proposta una norma in sede di Consiglio dei ministri, alla quale seguirà una circolare esplicativa alle scuole. È quanto è emerso dall’incontro tra il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e il ministro della Salute Roberto Speranza.

Intanto, in Italia il virus infatti continua a circolare. Nel bollettino di ieri, i nuovi positivi registrati nelle 24 ore sono stati 39.474 su 228.559 tamponi, per un tasso di positività del 17,2%. Le vittime sono 73 (il giorno precedente erano state 41).

Iscriviti a Money.it