Italia: come investire con il nuovo Governo?

Italia: come e dove investire con il Governo M5s-Lega? La risposta all’interrogativo e i migliori consigli arrivano da WisdomTree Europe.

Italia: come investire con il nuovo Governo?

Tra le innumerevoli domande che il nuovo Governo Lega-M5s ha sollevato, una più delle altre ha suscitato l’interesse degli esperti di WisdomTree Europe: dove e come investire in questa nuova fase?

Un interrogativo più lecito che mai al quale l’head of research Christopher Gannatti ha cercato di fornire soluzione prima con una panoramica di quanto accaduto sul mercato nel pieno della crisi di Governo e poi tramite una serie di consigli e avvertimenti agli investitori più dubbiosi.

Governo Lega-M5s: cosa è accaduto in Italia

Gannatti ha ricollegato, almeno in parte, l’ascesa del nuovo Governo all’andamento dell’azionario italiano che ha sottoperformato non soltanto le sue colleghe europee, ma anche quelle statunitensi.

Anche l’obbligazionario ha fortemente risentito dei tumulti politici italiani e gli investitori hanno dato vita a quello che è stato più volte definito come un vero e proprio terremoto dei bond.

Con la formazione del nuovo Governo, a preoccupare il comparto è stata soprattutto l’ipotesi di emettere nuovi titoli di debito a breve scadenza, i cosiddetti mini-BOT che, hanno ricordato da WisdomTree potrebbero finire per diventare una moneta parallela all’euro potendo essere utilizzati per svariate transazioni finanziarie. La loro emissione potrebbe avrebbe conseguenze negative sul cambio euro dollaro.

Avvertimenti e consigli: dove investire

Tre elementi più degli altri hanno spinto gli esperti a mettere in guardia gli investitori. Tra questi come non annoverare i segnali di stress derivanti da alcuni mercati di titoli di debito governativo europei, come l’Italia, o ancora lo spread dei CDS sulle banche italiane e spagnole e infine il deprezzamento dell’euro, che gli esperti considerano ancora esposto a ulteriori discese.

Secondo WisdomTree, il rischio più grande per i portafogli degli investitori internazionali sarà l’esposizione senza copertura sull’euro.

“Gli investitori non basati in euro potrebbero mitigare una fonte di rischio in portafoglio nel caso in cui la moneta unica si deprezzasse ancora. D’altro canto, gli investitori basati in euro potrebbero cercare una fonte di rendimento aggiuntiva detenendo una parte dei propri titoli azionari europei in dollari USA.”

Tra i consigli degli esperti sul come e dove investire, poi, sicuramente quello di focalizzarsi sulle aziende europee del settore export, che per dirla con le loro stesse parole rappresentano una modalità appetibile per guadagnare esposizione su aziende diversificate a livello globale.

Grafico 1 - Le aziende esportatrici nel clima d’incertezza italiano

(Fonte: Bloomberg. Periodo dal 18 aprile 2018 al 1° giugno 2018)

Ancora sul fronte consigli, Gannatti ha fatto riferimento all’esposizione che, in periodi particolarmente turbolenti, dovrebbe mirare alle aziende europee che possono vantare solidi bilanci e una buona storia di dividendi.

Grafico 2 - Qualità: la storia dell’Eurozona nel 2018, ad oggi

(Fonte: Bloomberg. Dati dal 31 dicembre 2017 al 29 maggio 2018)

Ma allora dove investire e soprattutto in che modo alla luce del nuovo Governo, delle incertezze e delle difficoltà fino ad ora incontrate?

“Considerate le incertezze, pensiamo che coprire le esposizioni sull’euro, focalizzandosi sulle imprese europee orientate alle esportazioni, e mirare alle aziende di maggiore qualità siano due concetti che vale la pena considerare.”

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Investimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.