Imu, spunta l’esenzione totale: ecco per chi. Tutte le novità nella manovra

Giacomo Andreoli

26 Novembre 2022 - 13:41

condividi

Nell’ultima bozza della legge di Bilancio 2023 si legge che alcuni proprietari di casa non dovranno pagare l’imposta municipale sull’abitazione il prossimo anno: ecco di chi si tratta.

Imu, spunta l’esenzione totale: ecco per chi. Tutte le novità nella manovra

La legge di Bilancio continua a cambiare. Man mano che escono le ultime bozze della manovra per il 2023, spuntano voci di spesa ulteriori e novità, soprattutto lato fisco. L’ultima riguarderebbe l’Imu, l’imposta municipale unica dovuta per il possesso di seconde case.

In particolare alcuni proprietari verrebbero del tutto esentati dal pagamento il prossimo anno. La misura, tra le riforme legate alle detrazioni e le tasse sulla casa, fa il paio con la rimodulazione del Superbonus 110% e la proroga del bonus Draghi under 36 per l’acquisto della prima abitazione.

Imu, chi riceverà l’esenzione

In particolare il prossimo anno verrebbero esentati dal pagamento dell’Imu i proprietari di tutti quegli immobili che sono stati occupati. Chi ha la proprietà della casa, però, deve aver presentato regolare denuncia, così da certificare l’avvenuta occupazione. In questo modo il governo cerca di rispondere alle richieste arrivate, soprattutto dopo le prime ondate di Covid-19, dalle associazioni che difendono questi cittadini colpiti da occupazioni abusive.

Pagamento dell’Imu, cosa dice la manovra

Non si conoscono ancora precisamente quali saranno le modalità per chiedere l’esenzione dal pagamento dell’Imu. Infatti l’articolo che parla di questo nell’ultima bozza di manovra, il numero 21, lascia spazi aperti. Ci vorranno quindi dei decreti attuativi ad hoc, con il ministero dell’Economia chiamato a chiarire precisamente tempistiche e modalità.

All’articolo 21 si legge che potranno rientrare nell’esenzione “gli immobili non utilizzabili né disponibili, per i quali sia stata presentata denuncia all’autorità giudiziaria in relazione ai reati di cui agli articoli 614, secondo comma, o 633 del codice penale o per la cui occupazione abusiva sia stata presentata denuncia o iniziata azione giudiziaria penale”.

Imu, come si fa a non pagare l’imposta?

Per non pagare l’imposta il soggetto proprietario dell’immobile dovrà comunicare “al comune interessato, secondo modalità telematiche da stabilire con decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, da emanarsi entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del presente provvedimento, sentita la Conferenza Stato-città ed Autonomie locali, il possesso dei requisiti che danno diritto all’esenzione”. Analoga comunicazione deve essere trasmessa “nel momento in cui cessa il diritto all’esenzione”.

Tutte le novità nella legge di Bilancio 2023

Per il resto la nuova bozza di manovra lievita a 155 articoli, con un pacchetto di misure sull’ambiente, ma anche il finanziamento di una serie di opere infrastrutturali come il terzo lotto Tav, l’alta velocità Torino-Lione. Definite alcune norme che nella prima bozza avevano solo il titolo, come il mese in più di congedo per le mamme e l’assegno unico rafforzato.

L’aumento del sostegno alle famiglie con figli, se ne hanno almeno tre, sarà del 50% per tre anni. Tuttavia varrà solo per chi ha un Isee fino a 40mila euro. Opzione donna, per ora, rimane legata al numeri di figli, ma sarebbe in fase di valutazione nelle ultime ore una modifica, con l’idea di prorogare di un anno la formula valida per il 2022.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO