Graduatorie supplenze Gps 2022-2024: chi deve fare domanda a luglio e perché

Teresa Maddonni

1 Luglio 2022 - 20:40

condividi

Nuova domanda graduatorie supplenze da inoltrare nel mese di luglio per sciogliere la riserva per titoli e servizio. Tutto nella nota del Miur del 30 giugno: scadenze, chi deve farla e come.

Graduatorie supplenze Gps 2022-2024: chi deve fare domanda a luglio e perché

Il calvario delle graduatorie supplenze Gps 2022-2024 della scuola non è ancora terminato e vi è chi deve fare domanda nel mese di luglio.

Il ministero dell’Istruzione ha pubblicato il 30 giugno la nota 24978 nella quale spiega quali sono gli adempimenti del mese di luglio per chi si è inserito nelle graduatorie provinciali e di Istituto per le supplenze, date e scadenze.

Per insegnare come supplenti nella scuola ricordiamo che è necessario iscriversi alle Graduatorie provinciali per le supplenze, e contestualmente in quelle di Istituto, ogni due anni per nuovi inserimenti o aggiornamento del punteggio.

Le graduatorie supplenze sono state aperte per aggiornamenti e nuovi inserimenti proprio nel mese di maggio scorso, ma ora è necessario procedere con nuovi adempimenti, o meglio con una nuova domanda per perfezionare titoli e servizio, vale a dire per sciogliere la riserva.

Vediamo allora chi deve fare domanda nel mese di luglio per le graduatorie delle supplenze Gps 2022-2024 nel dettaglio e quali sono gli adempimenti specifici.

Graduatorie supplenze Gps 2022-2024: domanda a luglio per il servizio

A luglio è necessario fare domanda per le graduatorie supplenze Gps 2022-2024 per aggiornare il servizio prestato nell’ultimo anno scolastico. La domanda dovrà essere presentata da coloro che al 31 maggio 2022, data di scadenza per l’inserimento o l’aggiornamento delle Gps, non avevano maturato i 180 giorni previsti per il riconoscimento dell’anno di servizio. Si tratta dei docenti che hanno un contratto al 30 giugno o al 31 agosto 2022 e che devono quindi confermare il raggiungimento dell’annualità per avere il pieno punteggio.

Per capire bene di cosa si tratta occorre tornare indietro all’ordinanza del Miur del 6 maggio con la quale il ministero ha comunicato l’apertura delle graduatorie supplenze per il biennio. Al comma 3 dell’articolo 3 della suddetta ordinanza si legge infatti che:

Esclusivamente nei confronti degli aspiranti che, alla data di scadenza prevista per la presentazione dell’istanza [...] non abbiano ancora maturato l’intera annualità di servizio, sarà consentito di dichiarare la successiva data di scadenza del contratto in essere all’atto della presentazione dell’istanza; la valutabilità del servizio svolto successivamente alla data di presentazione della domanda è vincolata alla conferma dell’avvenuto svolgimento, da dichiararsi da parte dell’interessato tramite apposita istanza che verrà messa a disposizione secondo tempistiche e modalità che saranno oggetto di apposita comunicazione da parte della competente Direzione Generale del Ministero. In caso di mancata conferma, la valutazione del servizio è ricondotta alla data di presentazione della domanda

Il momento per l’Istanza online per la conferma del servizio è pertanto arrivato e i docenti o aspiranti tali dovranno provvedere entro il 15 luglio 2022. Le funzioni telematiche per confermare il servizio, e aumentare così il punteggio delle graduatorie supplenze Gps 2022-2024, sono attive dalle ore 9:00 del 1° luglio e fino alle ore 23:59 del 15 luglio 2022.

Nella recente nota il Miur ricorda che va confermato il servizio per i giorni effettivamente svolti, ai fini dell’inclusione a pieno titolo nella II fascia delle Gps relative ai posti di sostegno o ai fini della valutabilità in altra graduatoria, quindi anche per i posti comuni.

Molti docenti con contratto al 30 giugno o al 31 agosto potrebbero aver spuntato, durante la compilazione della domanda per le Gps nel mese di maggio, la casella che faceva riferimento al contratto in essere pur avendo raggiunto a quella data già i 180 giorni di servizio necessari per il riconoscimento dell’intera annualità.

Molti sono coloro invece che, avendo raggiunto i 180 giorni, hanno inserito come data di fine contratto quella dell’invio dell’istanza o del 31 maggio come tra le altre cose suggeriva il Miur nelle Faq e che non devono quindi confermare il servizio.

In generale, coloro che si sono inseriti con riserva di conferma del servizio nelle graduatorie supplenze Gps, se non invieranno l’istanza di scioglimento della riserva entro il 15 luglio si vedranno riconosciuto lo stesso fino alla data del 31 maggio 2022.

Le istanze devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica accedendo servizio Polis-Istanze online (clicca qui) con le seguenti credenziali:

Graduatorie supplenze Gps 2022-2024: conferma della riserva

Non solo il servizio perché i docenti possono e devono confermare anche l’iscrizione con riserva nelle Gps per la prima fascia e nelle Gae per il sostegno. Si tratta nel primo caso di coloro che conseguono l’abilitazione per il concorso ordinario su posto comune o abilitazione sul sostegno entro il 20 luglio. Per le Gae la scadenza è quella del 15 luglio.

Coloro che non si sono iscritti nelle graduatorie con riserva nel mese di maggio anche se avranno conseguito l’abilitazione entro il mese di luglio non potranno provvedere con l’aggiornamento e dovranno pertanto attendere la riapertura delle graduatorie nel 2024.

Nella nota del Miur si specifica che le domande nel mese corrente devono essere inviate per sciogliere la riserva dei titoli delle Gps 2022-2024:

  • tra le ore 9:00 del 1° luglio 2022 e le ore 14:00 del 16 luglio 2022 per l’inclusione a pieno titolo negli elenchi del sostegno delle Graduatorie ad Esaurimento, a seguito del conseguimento, entro la data del 15 luglio 2022, del relativo titolo di specializzazione;
  • tra le ore 9:00 dell’8 luglio 2022 e le 23:59 del 21 luglio 2022 per lo scioglimento della riserva, ai fini dell’inclusione a pieno titolo nelle GPS di I fascia, relative ai posti comuni e di sostegno, a seguito del conseguimento, entro la data del 20 luglio 2022, del titolo di abilitazione e/o di specializzazione sul sostegno.

Anche in questo caso le domande vanno inoltrate in via telematica attraverso la piattaforma Polis di cui abbiamo detto sopra. Per i dettagli rimandiamo al testo completo della nota del Miur.

Nota Miur 24978
Graduatorie supplenze Gps 2022-2024: istanze per lo sciogliemento delle riserve su titoli e servizio.

Iscriviti a Money.it