La giornata Forex del 28 gennaio: valute rifugio in evidenza

Nella seduta di oggi spiccano le valute rifugio, che beneficiano delle vendite sui mercati azionari. In difficoltà il Dollaro canadese, che risente del sell off sul petrolio

La giornata Forex del 28 gennaio: valute rifugio in evidenza

La seduta di oggi sul Forex ha visto prevalere le valute rifugio contro il Dollaro americano. L’Usd/Jpy e l’Usd/Chf perdono rispettivamente lo 0,27% e lo 0,25%, a causa delle diffuse vendite sui mercati azionari.


Performance delle valute del G10. Fonte: Bloomberg

La valuta peggiore del G10 è invece il Dollaro canadese, che cede lo 0,35% contro il biglietto verde. La moneta del Canada è correlata con l’andamento del petrolio, che oggi segna una perdita superiore al 3%.

In difficoltà anche la Sterlina inglese, top performer della precedente ottava, che prende respiro dopo la corsa degli scorsi giorni: il cambio Gbp/Usd al momento lascia sul terreno lo 0,30%.

Tra le divise emergenti spicca il Baht Thailandese, che guadagna lo 0,36% nei confronti del dollaro Usa. Negli ultimi sei mesi, l’Usd/Thb ha perso il 5,54%.
Affonda invece la Lira turca, con il cambio Usd/Try che avanza dell’1,17%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tasso di Cambio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.