Commodity currency

L’espressione Commodity currency è utilizzata per indicare coppie di valute il valore per la maggior parte dipende dalle esportazioni che fa il Paese.
In questi casi le esportazioni di materie prime prese in esame sono il petrolio, i metalli preziosi o le esportazioni di grano.

I Paesi che maggiormente sono colpiti dai cambiamenti delle esportazioni di materie prime di questo tipo sono: la Nuova Zelanda, il Canada e l’Australia.
Di conseguenza le loro monete risentono molto del cambiamento nelle esportazioni di questi beni primari.

Commodity currency, ultimi articoli su Money.it

Materie prime: il fratello minore dell’oro è favorito secondo il Gold/Silver ratio

Pubblicato il 5 febbraio 2019 alle 13:16

Le quotazioni di oro e argento in continuo aumento sono sotto i riflettori degli investitori, specie in un contesto di rallentamento economico e di tensione globale. In questa fase meglio investire sull’oro, o puntare sulle performance del suo parente più stretto? Utili indicazioni dal Gold/Silver ratio

Analisi intermarket: a gennaio il mercato snobba il rischio

Pubblicato il 31 gennaio 2019 alle 18:14

I mercati archiviano il primo mese dell’anno con un bilancio positivo. Per gli indici azionari è ancora presto per stabilire se si tratta di un mero rimbalzo tecnico, oppure se vi sono le basi per strutturare un’inversione del trend

|