Yen (JPY)

Yen (JPY)

Lo yen giapponese è la valuta ufficiale del Giappone.
Il cambio più diffuso nel mercato del Forex con la valuta giapponese è il dollaro-yen (USDJPY).
Lo yen giapponese è conosciuto in tutto il mondo con l’abbreviazione JPY e sotto il simbolo ¥. Di seguito, oltre alle informazioni, caratteristiche e storia dello yen giapponese, sono presenti le ultime notizie ed analisi sull’andamento dello yen.

L’importanza dello yen giapponese
Lo yen giapponese è la terza valuta più scambiata al mondo nel mercato del Forex e la più scambiata in Asia. Grazie ai relativi tassi di interesse bassi, lo yen giapponese è spesso utilizzato in strategie di carry trade contro il dollaro australiano e il dollaro USA. Il carry trade è la strategia all’interno della quale la valuta con tassi di interesse bassi è venduta al fine di comprare una valuta con tassi di interesse più elevati.

La storia dello yen
La storia della valuta in Giappone inizia nel VIII secolo, con la diffusione di monete d’argento e di rame con il nome di Wado Kaichin nel 708.
Queste furono create ad imitazione delle monete cinesi, e quando il Giappone non fu più in grado di emettere la moneta, iniziò l’importazione della valuta cinese all’interno del paese.

Nel corso dei secoli successivi, il flusso in entrata di moneta cinese non soddisfava più la domanda giapponese, così furono messe in circolazione sue nuove monete giapponesi, il Toraisen e lo Shichusen tra il XIV e il XV secolo. Successivamente, arrivò la coniazione di monete d’oro e d’argento conosciute come Koshu Kin.l governo ha poi istituito un sistema monetario unificato che prevedeva monete d’oro, d’argento e di rame.

Lo yen giapponese oggi
Ancora nel XIX secolo, in Giappone venivano utilizzati ancora dollari spagnoli ed altre valute locali. Al fine di semplificare e centralizzare il sistema monerario in uso all’epoca, è stato creato lo Yen (che significa ’cerchio’ o ’oggetto rotondo’) nel 1871. Il rilascio della nuova moneta prevedeva un sistema monetario simile a quello europeo con sistema decimale.

Lo Yen ha operato sotto uno standard bimetallico con oro e argento fino al 1897, quando fu ufficializzato il sistema aureo (noto anche come gold standard).

Dopo la seconda guerra mondiale, lo yen ha perso molto del suo valore e nel 1971 venne fissato il tasso di contro il dollaro statunitense a quota 308 yen per 1 USD. Il tasso fisso sul cambio dollaro-yen fu attivo fino al 1973, quando avvenne il passaggio ad un tasso con oscillazione regolata direttamente dal mercato.

Yen in sintesi

Nome: Yen
Simbolo: ¥, centesimi: sen
Codice ISO 4217: JPY
Cambio più diffuso: USDJPY
Monete: ¥1, ¥5, ¥10, ¥50, ¥100, ¥500
Banconote: ¥1000, ¥5000, ¥10000 (rara: ¥2000)
Banca centrale: Bank of Japan
Sito internet: www.boj.or.jp
Paesi usufruitori: Giappone

Yen (JPY), ultimi articoli su Money.it

Tensioni Usa-Cina favoriscono lo Yen come valuta rifugio

La moneta giapponese rimane interessante come valuta rifugio per gli investitori internazionali, nonostante il taglio delle previsioni sull’inflazione ad opera della Bank of Japan. Sentiment di risk-off rafforzato inoltre dallo stallo dei colloqui tra Washington e Pechino

|