Gli eSports convincono tutti: investono anche Florenzi e De Rossi

Anche i due calciatori Alessandro Florenzi e Daniele De Rossi investono sugli eSports. Nel mondo del calcio e dello sport però non sono gli unici. Ecco tutti gli investimenti degli sportivi da Ronaldinho a Michael Jordan

Gli eSports convincono tutti: investono anche Florenzi e De Rossi

Anche Alessandro Florenzi e Daniele De Rossi hanno deciso di investire sugli eSports. Dopo il tentativo del loro amico Francesco Totti, i due calciatori, ex compagni di squadra alla Roma, hanno infatti investito nel Team Mkers.

Una notizia che dimostra ulteriormente che il mondo degli eSports continua ad attirare l’attenzione e a raccogliere continuamente nuovi consensi per diversi motivi: il giro d’affari mondiale, l’interesse crescente dell’Italia e i montepremi dei tornei più ricchi.

Ma non solo. Oltre ad attirare ingenti investimenti da parte di personaggi di spicco del mondo dello sport e dello spettacolo, gli eSports sono riusciti a creare una nuova professione che in alcuni casi è molto remunerativa.

eSports: gli investimenti dei calciatori

Come già accennato non è la prima volta che dei personaggi di riferimento del mondo del calcio investono sugli eSports. Alessandro Florenzi e Daniele De Rossi non sono i primi calciatori a puntare sugli esports.

Analizzando i calciatori che hanno varcato i campi di gioco della Serie A, sono tre i giocatori che hanno investito sugli eSports, ossia gli ex Milan Keisuke Honda, Ruud Gullit e Ronaldinho.

Il primo è entrato nel mondo degli eSports come socio dell’attore americano Will Smith, Gullit e Ronaldinho hanno invece rispettivamente fondato un’accademia per i giocatori di Fifa e una propria Lega di PES.

Oltre a loro però va anche sottolineato l’investimento effettuato da Christian Fuchs. Il terzino sinistro del Leicester ha infatti un suo team di successo che ha chiamato ironicamente «No Fuchs Given».

Non si può anche non parlare dell’interesse dell’attaccante brasiliano Neymar Jr. Il giocatore momentaneamente in forza al PSG ha lanciato lo scorso settembre il suo gioco mobile: «Match MVP Neymar jr».

Nessuno di questi investimenti però a paragonabile a quelli effettuati da Gerard Piqué. Finito sotto i riflettori per aver vinto 500.000 euro insieme al suo compagno Arturo Vidal a un torneo di poker, il campione del Barcellona conferma anche negli eSports la sua vena imprenditoriale.

Infatti, dopo essersi assicurato la Coppa Davis di tennis, il difensore spagnolo ha fondato eFootball.Pro, la lega europea di PES gestita in collaborazione con Konami che si propone di portare il calcio virtuale a raggiungere quello reale a livello di intrattenimento.

Gli investimenti degli sportivi

I calciatori però non sono gli unici sportivi che sono rimasti affascinati dal mondo degli eSports e dalle sue potenzialità. Lo sanno bene l’ex pilota di Formula 1 Fernando Alonso, e i tre ex campioni di NBA Michael Jordan, Earvin «Magic» Johnson Jr., e Shaquille O’Neal.

L’investimento più importante di Alonso riguarda la formazione della propria squadra FA Racing e si è posto come obiettivo quello di imporsi in titoli come iRacing e Gran Turismo.

Jordan e Johnson sono invece soci della società statunitense dietro a Team Liquid, ossia aXiomatic. Essa è una delle principali organizzazioni degli eSports, tant’è che raccoglie investimenti di oltre 20 milioni di dollari e secondo Forbes ha un valore complessivo di 200 milioni di dollari.

A loro risponde infine Shaquille O’Neal. Anche lui rimasto affascinato dagli eSports, ha deciso di investire in NRG eSports, che compete in League of Legens e CS:GO.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su esports

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \