Come sta Marchionne: “irreversibili” le condizioni di salute dell’ex amministratore di FCA

Sergio Marchionne, 66 anni, è grave: le sue condizioni di salute vengono definite irreversibili. Intanto per Franzo Grande Stevens la malattia è dovuta al troppo consumo di sigarette.

Come sta Marchionne: “irreversibili” le condizioni di salute dell'ex amministratore di FCA

Come sta Sergio Marchionne? È questa la domanda che la maggior parte degli italiani si pongono dopo le notizie che si sono diffuse nel weekend, con la decisione ad esempio di FCA di nominare fin da subito un nuovo amministratore delegato.

Sarà Mike Manley a sostituire Marchionne, il quale nel frattempo continua ad essere ricoverato all’Universitätsspital di Zurigo, in Svizzera, dove si trova dal 28 giugno per quella che doveva essere una semplice operazione alla spalla.

Tuttavia la sua degenza si è prolungata, sino a destare qualche preoccupazione; allarme confermato sabato mattina, quando FCA ha comunicato che Marchionne è in delle condizioni di salute tali da impedirgli di riprendere il suo ruolo di amministratore delegato e per questo ha convocato con urgenza il consiglio d’amministrazione per decidere del futuro dell’azienda.

Sulle condizioni di salute di Sergio Marchionne e sul motivo per cui è ricoverato in terapia intensiva c’è molto riserbo, quindi non sappiamo se si tratta di una complicazione dovuta all’intervento alla spalla oppure di una malattia che non era stata ancora diagnosticata lo scorso 27 giugno, data in cui risale l’ultima apparizione in pubblico dell’ex ad di FCA intervenuto alla presentazione delle Jeep Wrangler in dotazione ai carabinieri.

Secondo quanto dichiarato dall’inviato Fabio Poletti della Stampa che si trova a Zurigo, le condizioni di Marchionne vengono definite irriversibili; purtroppo quindi non sembrano esserci molte speranze di guarigione per l’ex ad di FCA, anche se questa notizia non è stata ancora confermata.

Ma d’altronde che la situazione fosse più grave di quanto si pensava nei giorni scorsi si era capito già dai toni che il presidente della Exor John Elkann ha utilizzato nella lettera inviata ai dipendenti di FCA, dove si legge:

"Care colleghe, cari colleghi, questa è senza dubbio la lettera più difficile che abbia mai scritto. È con profonda tristezza che vi devo dire che le condizioni del nostro Amministratore Delegato, Sergio Marchionne, che di recente si è sottoposto a un intervento chirurgico, sono purtroppo peggiorate nelle ultime ore e non gli permetteranno di rientrare in FCA”.

Secondo le indiscrezioni, John Elkann è venuto a conoscenza delle gravi condizioni di salute di Marchionne solamente pochi giorni fa, ovvero venerdì 20 luglio quando è volato a Zurigo per fargli visita.

Ed è per questo probabilmente che subito dopo la visita John Elkann ha deciso di anticipare il piano di successione, già definito, nominando il manager inglese Mike Manley, il quale ha permesso al marchio Jeep di raggiungere degli ottimi risultati, come amministratore delegato di FCA.

La lettera di Franzo Stevens

A fare leggera chiarezza sul perché Sergio Marchionne è ricoverato in terapia intensiva a Zurigo e sul motivo per cui è impossibile per lui tornare a ricoprire la carica di a.d. ci ha pensato Franzo Grande Stevens, storico legale di Gianni Agnelli molto amico di Marchionne.

In una lettera pubblicata da Il Corriere della Sera, Stevens ha definito Marchionne come “un fratello”, uno dei suoi più grandi amici insieme a Gianluigi Gabetti.

Stevens parla anche di un “indicibile dolore per la sua malattia”, ricordando poi il momento in cui Marchionne è stato ricoverato all’ospedale di Zurigo:

“Purtroppo pensai subito che fosse in pericolo di vita. Conoscevo la sua incapacità di sottrarsi al fumo continuo delle sigarette”.

Parole che sembrano lasciare poco spazio all’interpretazione e che probabilmente fanno chiarezza sul perché quelle di Marchionne sono condizioni irreversibili; in attesa di notizie ufficiali, però, non vogliamo spingerci oltre, con la speranza che i fatti possano smentire queste impervie previsioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sergio Marchionne

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.